Il 12 Ottobre sì … ma con gli Inidonei!

Idonei ad altri compiti
Incontro al Senato con il PD

Oggi, 2 ottobre, così come previsto, una delegazione composta da Anna Grazia Stammati, Titti Mazzacane, Filippo Agostini, Guido Dall’Acqua, Roberta Formica, Nicola Migali è stata ricevuta dalle 15.30 alle 17.00 dal gruppo del PD al Senato.
L’incontro si è svolto in due fasi, nella prima sono stati presenti i senatori della Commissione cultura del PD, Mariangela Bastico e Vincenzo Vita, nella seconda è intervenuta anche la Capogruppo del PD al Senato Anna Finocchiaro.
L’iniziale posizione del PD è stata quella di stemperare le responsabilità del Ministro Profumo per aver firmato il decreto interministeriale, che sancisce il definitivo trasferimento sui ruoli ATA dei docenti “inidonei”, sostenendo che sia lui sia i funzionari ministeriali sono stati costretti ‘ obtorto collo ’ a licenziare un decreto imposto loro da una legge alla quale non ci si poteva sottrarre, ma che in realtà nessuno avrebbe voluto sottoscrivere ( tesi avallata dallo slittamento della firma di Profumo che non ha voluto sottoscrivere il decreto il 2 agosto,prendendosi una pausa di riflessione).
Le nostre risposte hanno evidenziato, invece, le complicità esistenti tra MIUR e Ministero dell’economia, poiché una volta fissato dal MEF il tetto dei risparmi da effettuare, è evidente che le modalità specifiche per realizzale sono state poi scelte da ognuno dei singoli ministeri in base a parametri interni. La via più semplice in tal senso non poteva essere , per il MIUR, che quella di utilizzare gli inidonei come moneta di scambio per evitare l’immissione in ruolo degli ATA, vero obiettivo dell’intera operazione. La conferma che solo il MIUR poteva indicare le modalità attraverso le quali raggiungere il risparmio previsto è l’aver inserito nel decreto anche classi di concorso come la C555 e C999 che sono sconosciute anche da chi fa parte della scuola da anni e che solo tecnici messi al lavoro per mere finalità ragionieristiche potevano inserirle nel testo di legge. Accanto a questo abbiamo anche sostenuto che il MIUR deve assumersi le proprie responsabilità, perché se avesse voluto trovare il modo per non procedere lo avrebbe potuto fare sostenendo l’impraticabilità tecnica dell’operazione, visto che i docenti ‘ inidonei ’ non possono essere spostati dal proprio posto perché affetti nella maggioranza dei casi da gravi patologie che si aggraverebbero con il previsto trasferimento dal posto in cui sono su posti dell’intera provincia, annullando così, nei fatti, i presunti risparmi. Nei nostri successivi interventi è stata sottolineata anche la centralità della funzione svolta dai docenti ‘ idonei ad altri compiti ’da un punto di vista culturale e formativo.
Il senatore Vita e la Bastico non hanno potuto che convenire con noi.
Sicuramente l’arrivo della Finocchiaro, che nonostante gli impegni ha voluto essere presente, ha determinato una piccola ‘svolta’ nell’incontro perché, dopo averci a sua volta ascoltati, ha ribadito quanto già detto più flebilmente dalla Bastico e cioè che il PD è impegnato a ricercare il modo per risolvere positivamente la situazione dei docenti ‘inidonei’, consapevoli della sua complessità, ma anche del fatto che attraverso un emendamento ‘secco’ (come successivamente ci ha specificato Vita) e il reperimento delle somme necessarie (100 milioni di euro non sono una cifra ‘enorme’, hanno sostenuto) possiamo farcela.
Una volta usciti ci siamo fermati per scambiare tra di noi le impressioni sull’incontro e pur dandone tutti una valutazione moderatamente positiva, abbiamo unanimemente sottolineato la necessità di non crearsi troppe illusioni e false aspettative, anche se il momento politico generale (perdita di consenso della casta ed elezioni) può giocare a nostro favore.

Dunque la mobilitazione continua

• 2 ottobre incontro con il gruppo del PD al senato

• 3 ottobre incontro con il gruppo del PDL sempre al Senato ( Piazza San Luigi dei Francesi) ;

• 12 ottobre Convegno nazionale Cesp presso la Casa delle Culture
– Via di San Crisogono, 45 Roma ore 9.00-10.30- 13.30-15
• 12 ottobre presidio al MIUR – Viale Trastevere,75- h 10.30-13;
• 12 ottobre presidio presso la Funzione Pubblica – Corso Vittorio Emanuele,116-ore 15-17



Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...