Il ministro Carrozza scarica Quota96

testo completo audizione del ministro Maria Chiara Carrozza alle commissioni della camera e del senato del 6 giugno 2013

Tante belle intenzioni, ma nulla di rivoluzionario per una scuola in coma profondo. Per noi di quota96 nessun impegno anzi una certezza che potete leggere a pag 18/19, per i pigri riporto il passaggio:
A tutte le misure sinora illustrate relativamente al personale della scuola, si deve aggiungere un serio segnale al personale precario, mediante l’elaborazione di un nuovo piano triennale di assunzione in ruolo del personale precario.*
Per assicurare l’assorbimento delle consistenti masse di personale precario che tuttora presta servizio con contratti a tempo determinato nella scuola e per evitare ogni tipo di tensione, anche in considerazione del fatto che le nomine per l’a.s. 2013/2014 saranno necessariamente limitate, attesa l’incidenza preponderante della ultima riforma del sistema pensionistico sulle cessazioni dal servizio al prossimo 1° settembre 2013, è opportuno varare un nuovo piano triennale di assunzioni per il 2014/17, periodo per il quale è previsto un turn-over complessivo di 44.000 unità. A tal fine, si procederà garantendo il giusto equilibrio tra assorbimento del personale precario e concorso pubblico.

nota * Infatti, con la autorizzazione a nominare personale docente educativo ed ATA per l’a.s. 2013/2014, si concluderà il piano triennale delle assunzione nel comparto scuola (art 9, comma 17 del DL 70/2011) con il quale sono stati coperti i posti vacanti e disponibili a seguito del turn-over nel triennio di riferimento, con l’aggiunta di quelli che erano precedentemente vacanti e disponibili e di cui non era stata data l’autorizzazione alla copertura con contratti a t.i.


Un collega con SMS mi fa notare le pagine 23 e 24.
Concludendo questa parte sull’istruzione, voglio ricordare altri due temi su cui insieme, pur tenendo conto delle compatibilità finanziarie esistenti, potremmo lavorare:
a) la revisione delle norme che prevedono l’inquadramento dei docenti inidonei nei profili di assistente amministrativo e tecnico;
b) una normativa integrativa della riforma pensionistica che consenta una deroga, in considerazione della specialità del comparto scuola, al fine di permettere al personale scolastico che avesse maturato i requisiti previgenti
nell’anno scolastico 2011/2012 di andare in pensione nell’anno scolastico successivo secondo la precedente normativa.

A casa mia significa che, nelle intenzioni del ministro Carrozza, se trovano i soldi, “potremmo” (condizionale presente) andare in pensione il 1° settembre 2013. Ritengo che sia difficile che tutte le circostanze e soprattutto quella economica collimino e ci permettano l’uscita tanto desiderata. Magari avvenisse. Ma è noto io non ho fiducia in questi politicanti!
Per il futuro, per i colleghi del 53 che non abbiano 40 anni di servizio che succederà? … i tempi di pensionamento nei termini dettati dalla riforma Fornero.
Un turnover pervisto di 44.000 unità nel quadriennio vuol dire 11.000 pensionamenti l’anno quindi numeri simili a quest’anno, dimezzato rispetto al precedente dalla riforma Fornero. Con l’organico funzionale non si pensionano gli insegnanti “anziani” si mettono dei tappabuchi nelle scuole in rete territoriale ricordate le DOP (Dotazione Organico Provinciale).
Non si può cambiare dunque la nostra sorte?
NO! Gli inidonei con la loro lotta, collegandosi agli ATA ed ai precari, hanno vinto e l’iniquo provvedimento sarà sicuramente ritirato. Noi abbiamo preferito altri percorsi, giudiziari, istituzionali e il dorato isolamento senza coinvolgimenti ideologici, e, senza scelte chiare di campo, al momento siamo ancora in mezzo al guado!

Franco
7 giugno 2013
versione rivista alle 12:30



Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...