Lettera ad una compagna

Ciao Manuela,
in queste circostanze passo ad un tu confidenziale, come fra compagni si era sempre fatto. Passata la rabbia epidermica della fine della flebile speranza, mai del tutto sopita, la riflessione, per me antagonista del potere da 40 anni, sulla lotta da intraprendere per la scuola ed i diritti, mi porta ad uscire dall’immediato ed articolare dal 9 settembre un lavoro a respiro più ampio.
Posso immaginare, ma non provare, quello che tu provi, la delusione, la rabbia lo sconforto e scoprire l’anima democristiana del tuo partito oggi. Per me è facile io non credo e non ho mai creduto nel PD come te. Se dialogavo, a volte a fatica, con PCI PDS DS ora non ci riesco, non ha più il cuore che batte insieme a quello del popolo … senza scomodare paroloni come il concetto di classe in senso marxiano. Era questo che volevo dirti con i miei slogan, forse rozzi come Il PD è morto.

Chiudi questa pagina del tuo blog, arrotola la bandiera dell’impegno formale del PD, abbiamo perso.
Prendi un attimo di riflessione e decidi se vuoi ancora, come hai detto a qualcuno qui, fare politica insieme a noi.
Se pensi che persone diverse, con ideali e sogni diversi, quelle che io chiamo le sinistre, possano ancora, nei vari ambiti che frequentiamo, ciascuno con le sue prerogative, lottare e combattere insieme per riparare un’ingiustizia, per ripristinare un diritto negato, ripartiamo, ma su un’altra pagina.
Il tuo progetto di legge sana un’ingiustizia, su quello hai ed avrai tutto il mio appoggio e penso quello di tanti dei partecipanti a questa odissea durata 20 mesi.

Ora si deve prendere il passo della lunga marcia.

Spero che il governo regga fino ad approvare quei provvedimenti placebo per la scuola, ma che servono a risolvere situazioni insostenibili dal punto di vista umano. Parlo degli inidonei, dei precari del sostegno e questi ultimi vanno visti da due ottiche diverse.
Quella del precario che viene stabilizzato e quella dei tanti bambini che hanno bisogno di una figura stabile per crescere le loro abilità ed integrarsi.

Poi spero che questo governo, con Napolitano padre di questo incesto se ne vada!
… per il DL del 9 un milleproroghe ci sarà sempre.

Franco

Annunci


Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...