Resoconto del 25 marzo

Il presidio è iniziato già nella mattina con la caccia ai parlamentari della commissione bilancio, abbiamo incontrato Marcon e Boccadutri (SEL) e la relatrice Saltamartini (NCD). La convocazione per l’esame della risoluzione sarà il 27 mattina (leggi convocazione). Cosa comporterà? Nulla! Darà 20 gg al governo per trovare una copertura alternativa a quella bocciata da Baretta il 18 marzo. Se la troveranno dovremo pressare perché l’iter della legge termini in tempo a farci cessare il lavoro il 1° settembre 2014, se il Governo non trova la coperture la commissione bilancio approverà la copertura presentata con il PdL e siamo punto e a capo, in quanto con l’opposizione del governo il PdL 249 difficilmente potrà concludere l’iter nei tempi necessari al nostro pensionamento. Cosa hanno dimostrato le due piazze divise? Nulla più di quanto accade ogni giorno a scuola con i succubi del Dirigente, i lecchini, gli sfiduciati e … chi lotta contro la distruzione della Scuola Pubblica Bene Comune, ciascuno resta convinto della bontà delle proprie scelte e la divisione dei lavoratori permane. Ognuno si assumerà le responsabilità delle proprie decisioni. Gli interventi al Pantheon contrari a riunirci in una assemblea unitaria (Vincenzo L. e Kiara F.), dopo l’invito di Venere Anzaldi, per decidere il da farsi da domani, per non restare solamente burattini nelle mani dei parlamentari e lottare per il nostro futuro hanno sortito un effetto ibrido. Molti dal Pantheon sono venuti  a Montecitorio a discutere e ad aggiungersi al presidio dei Comitati Quota 96 supportato dai Cobas,. Sì, si chiamano Comitati Quota 96 che hanno la massima indipendenza e agiscono sul loro territorio con iniziative autogestite ed autoorganizzate per mantenere viva l’attenzione e forte la pressione sul parlamento per la soluzione al nostro problema.  L’organizzazione Cobas sosterrà le iniziative di lotta sia con le strutture territoriali che con la struttura nazionale. Se abbiamo ottenuto Piazza Montecitorio ieri ed oggi, il presidio al MIUR domani è grazie al lavoro del Cobas Nazionale e del suo portavoce Piero Bernocchi. Dobbiamo intensificare l’azione per arrivare al 10 aprile e ottenere una risposta positiva dal Governo e la copertura al PdL dal MEF. Io  ho già organizzato una conferenza stampa in catene il 28 marzo a Prato scuola Lippi via Corridoni 11 alle ore 15:00, nella quale possono confluire tutti i Q96 della Toscana che volessero intervenire. Dobbiamo organizzarci in Puglia (tantissimi ieri i colleghi e compagni pugliesi) in Campania e a Milano (Donata batti un colpo … con le stampelle) nella prossima settimana. nella settimana dal 7 al 12, decisiva, i Cobas organizzaranno un Cesp a supporto di un presidio al MIUR con i nostri alleati: precari e inidonei.

La Lotta Continua
Fino alla Vittoria.

Roma 26 marzo

Franco

Annunci


Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...