Dopo lo sciopero della fame

Di tutti gli emendamenti presentati, quattro (SEL, M5S, Lega e PD), sopravvive, come accantonato, solo quello di SEL al momento non sappiamo se sarà bocciato o inserito in legge di stabilità 2014, sperando poi nella conversione in legge alla camera (DL90 docet).
Io credo che sarà bocciato dal governo per mancanza di copertura (la Fornero non si tocca). Non sto ad elencare tutte le possibili coperture a partire da quelle etiche di tagli agli armamenti che continuano ad essere incrementati (fonti di tangenti e non controllabili da nessuno per la loro segretezza).
Voglio con questa pagina ringraziare chi ha partecipato allo sciopero della fame nelle proprie sedi e i magnifici 7 di Roma.
Voglio sprattutto rilanciare un’altra iniziativa richiedere di essere inseriti in una sessione successiva a noi dedicata per sapere, dopo la domanda di pensionamento online in scadenza il 15/1, il vero numero residuo dopo il pensionamento 2015 e per avere il costo esatto con il numero dei richiedenti di terminare la loro prigionia il 31/08/2015.

Per vedere le foto dell11/12 dicembre a Roma cliccate sulla miniatura e potrete scorrere la Gallery:

Grazie a Marco e Annalisa autori delle foto.


5 commenti on “Dopo lo sciopero della fame”

  1. Francesco scrive:

    Bocciato anche emendamento SEL.
    Non volevano prenderci in giro fino alla fine, che qualcuno si facesse illusioni e poi ci rimane male.
    Nemmeno un pacco dono per le feste, sempre il solito carbone.
    In ogni caso ringraziamo anche i parlamentari che ci danno un appoggio, malgrado sappiano che il fortino è inespugnabile.
    Ci vogliono i cannoni, anche quelli ad acqua, ma pieni di merda da spruzzargliela addosso.

  2. Francesco scrive:

    Franco come impostiamo questa richiesta di essere inseriti?
    Io ho fatto domanda al Miur per essere collocato a riposo e sto iniziando a entrare nel sito INPS per la vera domanda di pensione.
    Ci sarebbe un modo semplice per sapere quanti rimangono dopo il 31 agosto 2015.
    Occorrerebbe che tutti coloro che non vanno in pensione perchè non hanno i requisiti inseriscano la domanda scegliendo tra le diverse scelte quella di avere 41(42) anni e 6 mesi di contributi per le donne (uomini), indicando anche che si ha intenzione di rimanere in servizio se non si raggiungono tali requisiti.
    Basterebbe andare in un patronato o in un sindacato per chi ha paura di sbagliare per compilare la domanda nel modo opportuno senza nessun rischio di essere licenziat(o).
    Io provocatoriamente ho fatto la domanda scegliendo questa possibilità, ormai con 42 anni e 6 mesi a fine gennaio, e 43 anni e 5 mesi a dicembre 2015 ho pagato la mia pena.

    • quota96 scrive:

      Anch’io ho già inserito la domanda al MIUR ma ho problemi con il sito INPS ex INPDAP con Firefox, con Chrome anche …

      Il problema non è per me o te ma per i colleghi che hanno ancora 2/3/4 anni e dobbiamocontinuare per loro.
      Dobbiamo puntare a far aprire una sessione dopo il 15 per i quota96 che non hanno i requisiti per il 31/8/15 e stabilire quanti restano e il costo del loro pensionamento.

  3. carla scrive:

    Scusate, mi viene un dubbio, anche perchè sono decotta da 3 ore e mezzo di colloqui, ma state consigiando di fare domanda di pensione anche a coloro che AVEVANO QUOTA 96 AL 31/12/2012, sub condicione di restare in servizio qualora la domanda non fosse accolta?


Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...