La bufala dell’incendio doloso compiuto dai No Tav

The Black Island

Se non state attenti, i mediavi faranno odiare le persone

che vengono oppresse e amare quelle che opprimono.”

Malcolm X

Uno degli sviluppi della vicenda NoTav che in questi giorni ci ha riempito di gioia è stata la notizia dei domiciliari sentenziati ai quattro ragazzi Chiara, Claudio, Mattia e Niccolò, accusati di aver compiuto atti “terroristici” (poi caduta tale accusa) nei confronti di un cantiere Tav. Inutile negare che, pur non credendo io in alcun modo nella legge borghese, una situazione del genere non può che migliorare le condizioni di questi militanti e quindi dare piu’ punti a noi nella lotta contro il mostro chiamato Stato; anche se questi compagni si fossero rivelati realmente colpevoli, io, e credo tutti quanti i rivoluzionari, li avrebbero sostenuti a priori, anzi incitando e infuocando ancora di piu’ le varie organizzazioni a compiere atti del genere poichè necessari al fine di…

View original post 642 altre parole



Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...