#Quota96Scuola sulle nostre ultime iniziative

Giuliana Sassari

Mercoledì 17 febbraio 2016 alle ore 19:18

ALL’ ATTENZIONE DEI COLLEGHI QUOTA96: POSTATO DA FRANCESCO
giovedì mattina presidio a Montecitorio.
Chi abita nei dintorni di Roma rafforzi la presenza dei soliti noti, serve per farsi notare di più……..VEDIAMO QUANTI RISPONDONO….QUESTO E’ PER QUOTA96…..NON E’ L’ODIATA POLITICA! E’ LA NOSTRA VITA!
40 persone.

Commenti
Patrizia B.: Ma in quanti siamo rimasti?
Vito S.: pochi!!!! ancora io.
Vera L.: Vivo in sicilia …
Chiara F.: Possibile che non si riesca a capire che Quota 96 è morta e sepolta nell’agosto del 2014? Ancora presidi? Non ci hanno dato retta prima, quando eravamo un numero sostanzioso, figuriamoci adesso. Siamo seri, smettiamola di illuderci ancora. Ma soprattutto la si smetta con questi appelli
Giuliana Sassari: DA DOMANI PUBBLICHIAMO IL DIARIO DI PAPERINO LO SFIGATO…COSI’ NON DISTURBIAMO CON GLI APPELLI!
Chiara F.: Mi spiace che la prendi così. Ti assicuro che non ho voglia né intenzione di polemizzare.
Ma da tempo noto che tutti gli appelli che posti non trovano riscontro. Perché abbiamo aperto gli occhi e non vogliamo più farci male né farci fregare in altre promesse farlocche.
Ma Ro S.: Per chi potesse trattasi “solo” di ricordare all’occasione l’obbrobrio di un errore riconosciuto e non sanato…
Chiara F.: ha risposto ieri la Fornero in tv ad un Q96: sì, l’errore c’è stato ma per il governo il nostro problema non era una priorità rispetto a CHI non ha nè lavoro nè pensione. E questo fatto (l’avere un lavoro) ci ha sempre penalizzato e fregato. L’avere un lavoro che sarebbe spettato ad altri, più giovani in attesa di subentrare, è stata la nostra rovina… c’erano sempre altri più inguaiati di noi. Del diritto leso, scippato, calpestato NON FREGA NIENTE A NESSUNO.
Giuliana Sassari: E QUINDI?
Chiara F.: Non ho un quindi. Ho imparato a mie spese, purtroppo, che non ci sarà mai una soluzione Q96. Ma se tu vuoi ancora crederci, fai pure. Niente in contrario. Ma non mi pare di vedere la fila per andare a “ricordare” l’obbrobrio subito.
Mario E.: A questo errore aggiungiamoci la “strafottenza”, pardon ” la scarsa sensibilità al problema” da parte della classe docente tutta. Ciascuno coltiva il suo orto, pensiamo ai PON, ai FESR e quant’altro. Che brutta categoria quella degli insegnanti, se rinasco voglio fare ……, ma che rinasco a fare tanto non cambierà mai niente.
Giuliana Sassari: E A TUTTO QUESTO AGGIUNGIAMO L’ATTEGGIAMENTO DI CHI A SETTEMBRE 2016 VA COMUNQUE IN PENSIONE E DICE A NOI CHE ABBIAMO ANCORA 2/3 ANNI DI RASSEGNARCI!
Ma Ro S.: Giuliana, se non hanno sanato allora non lo faranno ora (andrò se tutto va bene nel 2018) e coltivare la speranza può fare molto male. Si tratta semmai di ricordare dove possibile l’obbrobrio, “solo” questo e non è poco… Ringrazio dunque coloro che lo fanno (personalmente troppo stanca ultimamente).
Chiara F.: Hai detto bene. Coltivare la speranza fa male, malissimo. Bisogna essere realisti.
Ma Ro S.: Realisti ma nello stesso tempo “rompere” il più possibile all’occasione, ricordando…
Giustina D.: siamo state umiliate da quattro anni sono stanca arriverà pure il 2018 e ci ricordiamo di queste umiliazioni alle votazioni
Rita C.: mi dispiace……… nn posso venire …….ma fatelo di sabato il presidio!!!!!!!!!!
Angiolo R.: Io abito in Toscana e quindi non potrò esserci; tantomeno mi faccio inutili illusioni !
Tuttavia piegare supinamente il capo e non farsi mai sentire non mi sembra l’ atteggiamento giusto ! Dobbiamo sempre ricordare alla opinione pubblica l’ ingiustizia subita e quali millantatori abbiamo al governo !
Giuliana Sassari: Grazie, la penso come te.

Sulla partecipazione di Riccardo a Mi manda RAI3:
Mauro B.Mercoledì 17 febbraio 2016 alle ore 10:38

Su rai tre la Fornero risponde a un quota 96 scuola……
Piace a 4 persone.
Flora G.: …una questione di priorità…….solo le loro sono priorità, la nostra vita è secondaria! che schifo!
Lea F.: Come sempre in tv quota 96 relegati in fondo quando il tempo scarseggia..
Mauro B.: Le solite risposte scontate …. Sapevano del problema ,si sono accorti dopo la legge ma non cerano piu’ le risorse e poi si e’ scelto di dare priorità a chi un lavoro non c’è l’ha….
Mauro B.: Bla bla bla …..
Barbara M.: ……come al solito!
Mapi L.: Animo di paglia
Errica de F.: (Immagine: scimmia che da un calcio … roba da facebook n.d.r)
Gigliola Dal B.: Le loro!!!!
Lilly C.: Un diritto è sempre un diritto…..o no????????????? Che cacchio di discorsi fa! Epiteti vari in aggiunta!
Elida C.: si vede , cara Lilly , qual è la loro “posizione mentale” !. I lor signori non permettono in parlamento il dialogo che è democrazia! Infatti risolvono coi canguri….sono questi che portano l’essere ” di ogni erba un fascio” !!!
Lilly C.: (Immagine Libro Nero con fascia Io ti maledico n.d.r.)
Lilly C.: Spero sia chiaro il messaggio. Ogni giorno lo ripeto…più volte al giorno….
Maria Pia S.: Idem
Giosi T.: Fanno bene periodicamente a ricordarci quanto sono stronzi. ….affinché non lo dimentichiamo MAI…..!!!!!!!!!!!!!
Miriam P. e Annamaria Di L.: (immagini da facebook per incazzature varie n.d.r.)
Maria R.: sembrava il dibattito in tv del film Ceccolaqualunque è questo il trattamento riservato al povero rappresentante di q96,ormai siamo in dittatura
Maria R.:questa mattina non ho avuto modo di approfondire la questione,la sig fornero si è dimenticata che la q 96 non chiede nessuna concessione, reclama un diritto acquisito,sempre la stessa ha detto di essere felice del suo lavoro, da crederci, terminata la trasmissione in tv, fuori ad attenderla auto blu con autista e scorta al seguito, si metta nei panni di una sessantaquattrenne come mia zia costretta con tutti i i problemi cardiovascolari, salire in auto e trotterellare per tutta Roma, non l’ ho vissuta quell’esperienza, ma credo che questo governo sia più che maturo per un altro 68, in grado di ficcargli un peperoncino rosso nel sedere,altro che dialogo
Ercole V.: Votiamo M5S
Adelia A.: non l’ho vista! meno male!

Scusate il ritardo fra l’annuncio sul post e la pubblicazione dell’articolo dovuta all’anonimizzazione dei partecipanti alle discussioni ed alla ripulitura del codice html di facebook che è pesante e orrendo

8 commenti on “#Quota96Scuola sulle nostre ultime iniziative”

  1. Francesco scrive:

    Cara Giuliana bisogna accettare i “compagni di strada” che s incontrano, oppure cambiare strada. Pensavo anch’io, o meglio speravo, che quel gruppo fosse più costante nel suo agire, ma in questi anni è andato inseguendo sempre politici, spesso con accento pietistico e fideistico, quando non adulatorio, e quando si raggiungeva la massima forza pronto a scombinare le iniziative, non ho mai capito quel ritrarsi dopo la manifestazione del 29 agosto, un colpo di “genio” partorito non ho capito bene da chi e subito dopo nessun agire, se non raccolta firme. I gruppi su FB esistono anche per chiacchierare, la piazza virtuale, è rimasta solo quella e chi va in pensione presumo che oltre la solidarietà e l’affetto per quella esperienza non può dare di più, se i diretti interessati hanno voglia solo di consolarsi a vicenda. Come si dice ognuno è complice del proprio destino.
    Per quanto mi riguarda questo periodo è stato intenso.

    • Caro Francesco, a volte i “compagni di strada” sono quelli che ci ritroviamo e non sempre li possiamo scegliere. E’ vero che ciascuno è artefice del proprio destino ma a volte qualche essere malefico, atteggiandosi a “salvatore della Patria” ci mette la zampaccia…
      Le beghe del Gruppo FB non sono una novità ma anziché mandarli a….(…libera scelta, secondo i gusti…) preferisco battermi e difendere ciò in cui credo. E poi se lasciassi perdere potrei fare piacere a qualcuno….e allora INSISTO e continuo a postare. Dirti la mia ammirazione è superfluo. Si, il periodo è stato intenso anche qui nelle retrovie. Ma ho conosciuto tante belle persone: uno sei tu…..

  2. Francesco scrive:

    Il colpo di genio è stato il famoso libro, come altro colpo di genio era stato affidarsi a un eccellente avvocato…

  3. carla scrive:

    Giuliana: una leonessa accerchiata dalle scimmie di facebook! !!!!
    Ma “Chiara F.” è Chiara Farigu? Dimmi che non è lei, quella di cui tu hai sempre cercato di difendere l’atteggiamento, quella che una volta si offese per non so più quale mio commento (tipo delitto di lesa maestà), quella che dettava la linea, la grande amica di Imposimato !!!!

    • Grazie, Carla. Si è proprio lei e va in pensione a settembre 2016. E’ piuttosto suscettibile e io penso di essere caduta in “disgrazia” quando ho “difeso” Franco Spirito da attacchi ridicoli e pretestuosi. Non che ne avesse bisogno, dato che( lui sì) è un vero leone. Lo rifarei ancora e sempre. Ho questa vocazione a ribellarmi quando si parla male di chi stimo. Sicuramente ho difeso anche Kiara (nella preistoria ) e non me ne pento. Ho abbastanza fiducia in me da non farmi graffiare l’anima dai battibecchi sterili…..Mi urticano al primo impatto ma non vale la pena di avvelenarsi. Come ho sempre detto: IL NEMICO E’ FUORI ma non siamo riusciti a fare fronte comune.

      • carla scrive:

        Eh, sì, un’altra in delirio di onnipotenza, a cui non possono piacere gli spiriti liberi, anche se sono uomini o donne “dialoganti”, come tu hai sempre dimostrato di essere. Non ti curar di lor, ma guarda e passa. A quel paese ci sono già andati da soli…….. Il guaio è che credevano che fosse il paese delle meraviglie, nel quale hanno avuto il loro misero quarto d’ora di celebrità.
        PS: speriamo che mi legga, la suscettibile “matrona”.

  4. antonia scrive:

    E’ POSSIBILE CHE NON RIUSCIAMO A RINGRAZIARE TUTTI QUELLI CHE HANNO COMBATTUTO E CHE LO FANNO ANCORA SENZA FARCI DEL MALE ? IL NEMICO, CONCORDO CON GIULIANA , E’ FUORI.
    PECCATO CHE ABBIAMO PERSO L’OCCASIONE DI ESSERE UNA CLASSE UNITA. QUANDO UNO DI NOI VA IN TV E CI METTE TEMPO E FACCIA VA SOLO RINGRAZIATO. LO SO CHE SIAMO STANCHI MA QUESTO NON GIUSTIFICA L’ IRRICONOSCENZA.

  5. Francesco scrive:

    Riccardo doveva metterci la faccia e ci è andato, in altre occasioni si faceva a gara per andarci, ma adesso i “leoni” sono stanchi e gli altri continuano la loro opera di passività.
    Non ho voglia poi di fare rivalse, non vale la pena, ma non ho capito perché non si è mai voluto lottare insieme.
    Il 29 agosto è stato un capolavoro di intelligenza e pazienza e qui vorrei ringraziare anche Tatjana, Antonio Busato, Antonio Pane, Marcella Raiola, Rina Anzaldi, un’altra precaria, e Franco Spirito che ha preferito stare nell’ombra per non dare alibi a chi non aveva intenzione di scendere in piazza insieme al gruppo Cobas.
    Ma era stata una tregua che subito, appena finita la manifestazione, si è dissolta e nessuno ci ha guadagnato.
    Tra l’altro, molti lo sanno, qualcuno mi ha tolto il saluto, va bene, ci vivo lo stesso.


Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...