CCQ96, Giuliana e On. Gnecchi

Ho letto degli scazzi fra chi legge facebook, chi non lo legge e rivendica primogeniture … con o senza lenticchie.

Dopo secoli sono tornato nell pagina facebook del CCQ96 e riporto la discussione che Giuliana ha fatto partire e stimolato in quel gruppo.

L’unica cosa che vorrei sottolineare è che nessuno scrive che la domanda di Ciprini (M5S) a Gnecchi (PD) riportata da Giuliana stessa e nel Pdf da Vittoria sulla nostra assenza è la domanda che FraVer (Francesco Vertillo di Catania) aveva chiesto a Ciprini di rivolgere a Gnecchi data l’assenza di Q96 dalla proposta Damiano-Gnecchi.
Lla presenza, nel Pdl della Lega, di Quota 96 è dovuta al lavoro sempre del succitato FraVer, gli emendamenti di M5S, SEL-SI sono frutto del lavoro che il Comitato lavoratori Quota96 scuola ha fatto cercando, com molta fatica di stare dentro  (parola grossa visto che molti non ci vorrebbero in quanto lavoriamo) … a fianco dei comitati esodati.

Da parte mia non mi interessano le primogeniture (preferisco le lenticchie … magari con lo zampone) mi interessa che tutti i quota96 vadano in pensione il primo settembre 2016 e per non darmi tafazzianamente bottigliate nei coglioni non scriverei mai giuridicamente 1/9/16 e dare loro l’idea di tenerci fino al 1/1/17 … ma ci sono giuristi fini e grezzi lottatori di piazza …

Tutti i nostri comunicati, le lettere alle commissioni Lavoro e Cultura ai deputati dei vari schieramenti sono leggibili su questo blog, su Diritto alla pensione di Adriano C. e sul sito di Francesco Martino … inoltere sono stati anche pubblicati anche da Orizzonte Scuola

Franco Spirito 2 agosto 2016

Nota: Leggere le pagine facebook non è semplice e volendo rispettare la privacy del gruppo chiuso maschero tutti i cognomi e elimino i link alle pagine personali.Molti commenti saranno vuoti sono faccine, immagini e … cazzi vari, i link sono riportati. tutta la discussione è partita da Giuliana P. alias Sassari (pseudonimo) prima la pagina era il deserto dei tartari …
Post fissato in alto e commenti

Giuliana Sassari
Gentile M.Luisa Gnecchi. Dopo un Brainstorming lungo un Weekend, il
Comitato Civico quota96 scuola mi ha incaricato di inviarle la seguente
RICHIESTA:
1) fissare il numero di 2000 unità di exquota96scuola come limite
massimo, come è stato fatto per altre categorie nelle precedenti
salvaguardie
2) l’audizione presso la Commissione lavoro della Camera di una nostra
rappresentanza che illustri le nostre motivazioni.
Lei, on. Gnecchi ha risposto solo sul primo punto reiterando fatti che
conosciamo molto bene, avendoli patiti in prima persona.
Inoltre, pur essendo rappresentante della Commissione lavoro
( pubblico e privato), forse non ritiene di essere investita da mandato
anche per i dipendenti del settore pubblico quali gli exquota96scuola ma
sembra ritenere che il Ministero e la Ragioneria dello Stato contino più
del Parlamento e del Governo, in contraddizione con quanto stabilito nella
Costituzione Italiana.
Il Comitato Civico exquota96 scuola si aspetta dalle Istituzioni risposte
precise e puntuali come dovuto in uno Stato di Diritto. PER IL COMITATO
CIVICO QUOTA96ASCUOLA
Paola Giuliana P.
INVIATO ORA ( impaginazione corretta nella Mail: qui viene irregolare…) A domani…..anche se è GIA’ lunedì.

Salvatore S. Siamo perfettamente in linea con la prassi e la legislazione finora prodotta sulle salvaguardie dalla commissione lavoro Camera plenipotenziaria su questa materia. L’on. Gnecchi lo sa benissimo, faccia quello che ritiene, chieda ancora una volta al Miur. Ma non preannunci scuse, si preoccupi dalla volontà politica del governo, del suo partito e del suo premier. E’ quella che decide e non c’è nessuna ragioneria dello stato, organismo tecnico del mef, che ha il potere di porre veti al parlamento e al governo. C’è una posizione ufficiale del comitato civico quota96scuola che chiede: 1) fissare il numero massimo di 2000 unità quota96scuola che possano andare in pensione da settembre 2016 decorrenza giuridica ed economica nella data effettiva che probabilmente sarà il 1 gennaio 2017; 2) richiesta di audizione urgente presso la Commissione Lavoro Camera per spiegare tempi e modalità del pensionamento nella scuola e le ragioni della richiesta di cui al punto precedente. L’on. Gnecchi sa benissimo che il Miur non è in grado di fornire un numero preciso in tempi brevi e sa benissimo che la ragioneria dello Stato deve attenersi alla volontà politica e calcolare soltanto gli oneri derivanti dal numero massimo che verrà indicato, sono spiccioli e rientrano negli stanziamenti del capitolo esodati. Gli exquota96scuola sono tutti almeno 64enni e si avviano a raggiungere i requisiti max entro due anni, sono quattro soldi, meno di un terzo di quelli previsti nel 2014. La commissione Lavoro (pubblico e privato) dia un segno di ravvedimento e lo faccia subito, rientra nelle sue competenze. Ai colleghi un invito a scrivere al presidente Damiano e a tutti i gruppi parlamentari presenti in Commissione.

Salvatore S. Cara G. Vittoria, ora è questo il post che va fissato in alto. Scusami ma almeno fino alla vacanze dei parlamentari dobbiamo seguire questa questione dell’VIII salvaguardia.
Ieri alle 0:32
Pina S. Faccio una proposta, che magari non servirà a nulla.Questa missiva non si può recapitare per conoscenza a Salvini e Damiano, che sembrano i più interessati al nostro problema?
Ieri alle 0:37
Roberta R. Salvini in Parlamento conta come il due di picche a briscola ! Non se lo fila nessuno, soprattutto dopo le recenti offese alla Presidente della Camera, Boldrini .
Ieri alle 0:55
Salvatore S. Questa missiva dovrebbe essere inviata anche a Damiano e ai membri di tutti i gruppi parlamentari presenti in commissione lavoro della Camera. E’ la posizione ufficiale del gruppo.
Ieri alle 0:39
Pina S. Perfetto.
Ieri alle 0:43
Giuliana Sassari
Ieri alle 0:28
Fine commenti ad ora 2/8/16 ore 14:30

File in formato Pdf postato da Vittoria G. sulla pagina facebook del CCQ96:
Mercoledì 27 luglio 2016 In Commissione Lavoro, M.Luisa Gnecchi relaziona riguardo a “ Modifiche all’articolo 24 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, nonché ulteriori disposizioni di salvaguardia in materia di accesso al pensionamento e di decorrenza delle prestazioni pensionistiche.”
Tiziana CIPRINI (M5S), ringraziando la collega Gnecchi per l’esaustiva relazione, chiede chiarimenti sulle ragioni per le quali non sono stati compresi tra i beneficiari del provvedimento in esame anche i lavoratori della scuola che, pur avendo maturato la cosiddetta « quota 96 » entro l’anno scolastico 2011-2012, non hanno potuto accedere al pensionamento sulla base della disciplina vigente antecedentemente all’entrata in vigore del decreto legge n. 201 del 2011.
Marialuisa GNECCHI (PD), relatrice, rispondendo alla collega Ciprini, osserva che l’esclusione del personale docente e ausiliario della scuola rientrante nella cosiddetta « quota 96 » discende dalla constatazione che dal 2011 a oggi la platea dei soggetti potenzialmente interessati si è considerevolmente ridotta. Infatti, quasi la metà dei circa 4.000 soggetti inizialmente interessati ha già avuto accesso al pensionamento per effetto delle salvaguardie previste per coloro che assistono familiari disabili, altri, soprattutto donne, hanno nel frattempo maturato i requisiti richiesti per l’accesso alla pensione anticipata, mentre un ulteriore contingente ha potuto accedere al pensionamento grazie alla possibilità di cumulare il riscatto del periodo di laurea con quello dei periodi di congedo parentale collocati fuori dal rapporto di lavoro. Si è, pertanto, preferito non includere tale categoria di soggetti nella proposta di legge al fine di accelerare il più possibile l’iter del provvedimento, che subirebbe inevitabili rallentamenti qualora si dovessero acquisire elementi informativi anche da altri ministeri. Comprende, tuttavia, che gli altri gruppi parlamentari possano ritenere opportuno presentare proposte emendative in tal senso. Analogo ragionamento vale per i lavoratori rientranti nella categoria di quanti assistono familiari disabili: nei quattro anni intercorsi dall’approvazione del decreto-legge n. 201 del 2011 si è aperto un ampio dibattito sull’effettiva opportunità di prevedere nuove salvaguardie anche nei casi in cui i familiari assistiti fossero nel frattempo morti, anche considerando il fatto che le stime inizialmente formulate dall’INPS con riferimento alla platea dei potenziali beneficiari della salvaguardia si erano rivelate errate per difetto. In questo contesto, il Governo, nell’ambito della legge di stabilità 2016, ha inteso limitare la platea dei beneficiari della salvaguardia ai genitori che assistono figli disabili, incorrendo tuttavia in una evidente sovrastima del numero dei potenziali fruitori del provvedimento. Per tale motivo, la proposta di legge amplia nuovamente la platea a coloro che assistono disabili, attenendosi nell’individuazione dei requisiti a quanto previsto nel provvedimento elaborato dalla Commissione in vista dell’adozione della settima salvaguardia.
Roberto SIMONETTI (LNA), ringraziando sia la relatrice sia il presidente Damiano, primo firmatario della proposta di legge, fa presente che è in corso di assegnazione una proposta di legge, di cui è primo firmatario, vertente sul medesimo argomento, che auspica sia esaminata congiuntamente al provvedimento in esame. (La trovate in file)
Ha questo punto la nostra collega Giuliana Sassari, ha iniziato una corrispondenza con M.LUISA GNECCHI.
►Gentile M.Luisa Gnecchi, dopo sofferte discussioni, i colleghi Quota96 mi
hanno incaricato di indirizzarle un’accorata e pressante richiesta:
“Onorevole Gnecchi, il gruppo exquota96scuola si riconosce in un comitato
civico che da anni si batte per il diritto alla pensione per docenti e ata
che raggiungevano quota96 nell’anno scolastico 2011/2012. Siamo stati
imprigionati dalla legge Fornero che ha arrecato un grave vulnus a coloro
che maturavano la Quota96 entro il 31 dicembre 2011, benché per la Scuola
sia prevista la maturazione del diritto al pensionamento nell’ arco dell’
anno scolastico! Il pensionamento a chi acquisiva il diritto a metà anno
scolastico è stato “applicato” soltanto nell’anno 2011/2012 per ERRORE,
come riconosciuto dalla stessa Ministra Fornero e dalla Camera dei
deputati, come lei sa bene, essendosi battuta per noi in passato, insieme
a Manuela Ghizzoni e altri….Pertanto:
Il Comitato civico “quota96scuola” auspica che la Commissione Lavoro della
Camera provveda alla convocazione per un’audizione urgente al fine di
rappresentare formale richiesta di inserimento nella VIII salvaguardia del
personale della scuola che aveva maturato la Quota96 nell’anno scolastico
2011/2012, nei limiti di 2000 unità. Non serve alcun censimento
preventivo del Miur che peraltro ha già negli anni scorsi provveduto a
rilevazioni senza alcun seguito. La Commissione Lavoro Camera farebbe un
atto di giustizia seppure tardivo senza bisogno di avere alcuna altra
approvazione del MIUR o Ragioneria dello Stato così come è avvenuto per
gli altri settori salvaguardati. Al limite, con la sola indicazione del
numero massimo, si potrebbe ristabilire il principio dei vasi comunicanti
fra i salvaguardati, occorre solo volontà politica. In attesa di
convocazione, il comitato civico quota96scuola, gruppo più numeroso e
rappresentativo della particolare categoria, conta sulla Sua sensibilità
per un riscontro urgente.”
Questa è la richiesta della quale mi faccio portavoce. Confido nella sua
sensibilità politica e umana: pensi all’ angoscia di chi è ancora a
scuola per un solo giorno del calendario: i nati del 1° gennaio! Mentre
chi è nato il 31 dicembre è in quiescenza dal 2012!..Tutto ciò
all’interno dello stesso anno scolastico e solo quella volta! C’è di che
maledire la propria nascita! Questa è l’ ultima occasione per sanare
un’ingiustizia che fa di noi ultrasessantaquatrenni, il caprio espiatorio
di una colpa che non ci appartiene ma abbiamo pagato sulla nostra pelle.
Le porgo distinti saluti a nome mio e dei colleghi QUOTA96 Scuola.
Paola Giuliana Pilichi.
RISPOSTA
Il problema non siamo noi, la ragioneria non accetta un numero individuato da noi
serve una certificazione da chi ha la responsabilità di fornire un dato.
Siamo all’VIII salvaguardia, l’esperienza ci dimostra che serve una certificazione
che la ragioneria riconosca, non ricordate che nel DL 94 alla Camera vi avevamo
inserito ? Quota 96 e eliminazione delle penalizzazioni approvati e inseriti alla
Camera sono state tolti in senato per la contestazione della ragioneria che non ha
ritenuto di bollinare il testo, il senato ha tolto le 2 norme ! ! !
Noi possiamo anche fare la bella figura con voi , ma senza una certificazione
ufficiale sui numeri e gli oneri non arriverete in legge.
In commissione chiederò che il miur fornisca il numero. L’ho già fatto prima della
stesura del testo dell’VIII in modo informale, lo farò in modo formale, ma non ho
l’abitudine di illudere o promettere, l’esperienza del 2014 dovrebbe farvi capire
che non era stata sufficiente neanche l’approvazione in aula !
Capisco la vostra situazione, la delusione provata nel 2014 è ancora viva, quota 96
è stato un impegno serio per noi, la bocciatura una violenza che noi abbiamo subito
almeno quanto voi. L’esperienza della salvaguardia di docenti come familiari che
hanno assistito disabili nel 2011 autorizza la ragioneria ad essere ancora più dura
proprio perché anche quei numeri certificati solo dall’inps non sono risultati
reali, durante quest’ultimo anno scolastico sono andate in pensione 1200 persone,
come ricorderete è servito un emendamento specifico in stabilità per permettere
loro di andare in pensione.
Chiederò il dato ufficialmente in commissione.
Cordiali saluti Luisa Gnecchi

Gentile M.Luisa Gnecchi. Dopo un Brainstorming lungo un Weekend, il
Comitato Civico quota96 scuola mi ha incaricato di inviarle la seguente
RICHIESTA:
1) fissare il numero di 2000 unità di exquota96scuola come limite
massimo, come è stato fatto per altre categorie nelle precedenti
salvaguardie
2) l’audizione presso la Commissione lavoro della Camera di una nostra
rappresentanza che illustri le nostre motivazioni.
Lei, on. Gnecchi ha risposto solo sul primo punto reiterando fatti che
conosciamo molto bene, avendoli patiti in prima persona.
Inoltre, pur essendo rappresentante della Commissione lavoro
( pubblico e privato), forse non ritiene di essere investita da mandato
anche per i dipendenti del settore pubblico quali gli exquota96scuola ma
sembra ritenere che il Ministero e la Ragioneria dello Stato contino più
del Parlamento e del Governo, in contraddizione con quanto stabilito nella
Costituzione Italiana.
Il Comitato Civico exquota96 scuola si aspetta dalle Istituzioni risposte
precise e puntuali come dovuto in uno Stato di Diritto. PER IL COMITATO
CIVICO QUOTA96ASCUOLA
Paola Giuliana P.
RISPOSTA di lunedì 1 agosto 2016
Il problema come ben sapete non è che noi fissiamo un numero, il numero deve essere
verificato, fino ad oggi tutte le platee sono state sottostimate, tanto che sia la
VI che la VII che l’VIII vengono fatte con i risparmi, quindi il suggerimento di
mettere il limite 2000 potrebbe dirlo chi non ha seguito l’iter, nessun numero lo
abbiamo inventato noi, l’unica platea sottostimata è stata quella dei familiari che
hanno assistito disabili, che ha potuto essere considerata successivamente grazie
alla norma sui vasi comunicanti, ma adesso siamo all’ultima e definitiva
salvaguardia.
Senza una certificazione del numero noi possiamo fare la bella figura di includervi,
ma non ci sarà la bollinatura.
Vi ho già detto che chiederò ufficialmente in commissione la quantificazione, ma
serietà impone di non illudere mai, l’esperienza del dl 90 dovrebbe servire a
dimostrazione che non si tratta della volontà della commissione lavoro.
Purtroppo inoltre l’alto numero di docenti già andati in pensione con la IV e la VI
salvaguardia non ci aiuta perché permette alla ragioneria di sostenere che non ci
sono mai certezze quando si tratta di personale della scuola
Inviato da iPhone
La discussione sotto il pdf postato da Vittoria G.
G. Vittoria Chi volesse contattare i membri della commissione Lavoro, questi sono i punti:
RICHIESTA:
1) fissare il numero di 2000 unità di exquota96scuola come limite massimo, come è stato fatto per altre categorie nelle precedenti salvaguardie
2) l’audizione presso la Commissione lavoro della Camera di una nostra rappresentanza che illustri le nostre motivazioni.

Lei, on. Gnecchi ha risposto solo sul primo punto reiterando fatti che
conosciamo molto bene, avendoli patiti in prima persona.
Inoltre, pur essendo rappresentante della Commissione lavoro
( pubblico e privato), forse non ritiene di essere investita da mandato
anche per i dipendenti del settore pubblico quali gli exquota96scuola ma
sembra ritenere che il Ministero e la Ragioneria dello Stato contino più
del Parlamento e del Governo, in contraddizione con quanto stabilito nella
Costituzione Italiana.
Il Comitato Civico exquota96 scuola si aspetta dalle Istituzioni risposte
precise e puntuali come dovuto in uno Stato di Diritto. PER IL COMITATO
CIVICO QUOTA96ASCUOLA

 Ieri alle 13:37

G. Vittoria e questi gli indirizzi:
DAMIANO_C@CAMERA.IT;POLVERINI_R@CAMERA.IT;RIZZETTO_W@CAMERA.IT;BECHIS_E@CAMERA.IT;BOSCO_A@CAMERA.IT;AIRAUDO_G@CAMERA.IT;ALBANELLA_L@CAMERA.IT;BALDASSARRE_M@CAMERA.IT;BALDELLI_S@CAMERA.IT;BARUFFI_D@CAMERA.IT;BOCCUZZI_A@CAMERA.IT;…Altro…
22 ore fa

G.Vittoria Ma quanto sono belli: http://goo.gl/IRMD2s
Camera.it – XVII Legislatura – Deputati e Organi – Commissioni
camera.it
23 h

G. Vittoria Scusate ma il PC ha fatto da solo😀
foto di Giordano Vittoria.
23 h
Lilly C. C ‘ è pure la strafamosa Incerti Antonella!!!! 14 febbraio 2012!!!!!!!!
22 h
Lilly Caruzzo ha risposto · 6 risposte

Alma Z. Quella era la Incostante, Lilly… docente e del 52.
Lilly C. Ah …la memoria !!!!!!!
Lilly C. Che mi ricorda quindi la Incerti? Boh!

Alma Z. Ci ha seguito per un certo periodo…forse è venuta anche a piazza del Pantheon…è stata firmataria di qualche emendamento…

 Giuliana Sassari ON: Antonella Incerti PD, in carica dal 15/03/2013 (in carriera parlamentare per 3 anni e 140 giorni)
gruppo: PD (Membro) – circoscrizione: Emilia-Romagna
dal 07/05/2013: Componente Commissione permanente XI LavoroSi occupa di…
pensionato contratto di lavoro lavoro previdenza e pensioni soppressione di posti di lavoro societa’ donna cassa integrazione scuola aiuto all’occupazione condizione di pensionamento licenziamento integrazione sociale sicurezza sociale sicurezza del lavoro pensionamento anticipato risoluzione retribuzione del lavoro lavoro giovanile sindacato.

 Lilly C. Wow!!!! Previdenza e pensioni…siete donna scuola condizione di pensionamento. …pensionamento anticipato….fa al caso nostro!!!!!

Giuliana Sassari Eccellente lavoro Giordano Vittoria, ben sintetizzato. La prima Mail della Gnecchi in risposta ad una mia iniziativa è stata questa:

Ho spiegato che il miur non ci fornisce il dato ! Le ricordo che ho dovuto fare un
emendamento io in stabilità perché potessero andare in pensione 1200 insegnanti
durante l’anno scolastico che avevano assistito disabili nel 2011, se il miur non ci
fornisce il dato, la ragioneria non quantifica la spesa e si blocca la salvaguardia
per tutti, mi spiace, ma voi dal 2011 avete continuato a fare riferimento solo a noi
della commissione lavoro invece che al vostro ministero.
Attivatevi subito voi e se riuscite ad avere la quantificazione possiamo inserirvi,
secondo me ormai siete pochi, ma serve una quantificazione ufficiale.
Nella VII vi avevamo messo e il governo vi ha tolto sempre per lo stesso motivo.
Non possiamo frenare tutto.
Cordiali saluti Luisa Gnecchi . Può essere interessante per chi non l’ ha letta quando l’ ho postata…..il seguito è nel PDF caricato da te.
G. Vittoria E quale è stata la tua prima iniziativa? Mi sono persa anche io😀

Giuliana Sassari
29 luglio alle ore 8:08

Questa la risposta della Gnecchi, arrivata nella notte, alla mia obiezione sulla mancanza di comunicazione del MIUR circa il numero dei Q96 “superstiti”
Allegato non disponibile
Questo allegato potrebbe essere stato rimosso o la persona che lo ha condiviso potrebbe non avere i permessi per condividerlo con te.

Giuliana Sassari Salvatore S. CHE NE PENSI?
Vito S. Allegato non disponibile, riprova grazie!
Mapi L. Ha avuto la buona creanza di risponderti.Ma al mi jr e al me non ci sta il governo.La Gnecchi non è Pd?Mi sento indignata
29 luglio alle ore 9:23
Alma Z. Solo indignata? Una cosa così schifosa non avrei mai potuto immaginarla neanche nelle peggiori delle ipotesi.
29 luglio alle ore 12:10
Salvatore S. Giuliana Sassari, in questo modo non informiamo bene il gruppo di come stanno le cose e si rischia che la Gnecchi trovi un facile alibi per non operare nella sua qualità di decisore insieme a Damiano sull’ottava salvaguardia. Dobbiamo raccogliere i contenuti in unico post, quelli che stanno nel diario della mia pagina e altri commenti. Si ripete un’occasione per riparlare di quota96scuola nel solito calderone degli esodati ma non c’è da avere paura di contaminazione, c’è da proporre per risolvere un problema. Credo che Chiara F., G. Vittoria debbano essere informate. Bisogna che si faccia chiarezza e ribaltare la tesi Gnecchi sul Miur che userà in commissione per non risolvere. Si metta un post in alto, fare presto.
29 luglio alle ore 9:33
Chiara F.ciao Salvatore S., di quale post parli? quale va fissato in evidenza? Ho letto il botta e risposta con la Gnecchi, vergognosa. La ricordo bene quando venne al teatro dell’Angelo alla nostra tavola rotonda… tutto fumo già d’allora. La verità l’hai ribadita tu molto chiaramente: il PD non ha mai avuto la volontà politica di sanare l’obbrobbrio creato a tavolino, riconosciuto da tutti, anche dal PD, ma fa comodo tenerlo così. Ciò che mi fa specie è che ancora ci si possa illudere in una qualche soluzione. Non ci sarà. Il 4 agosto di 2 anni fa abbiamo avuto un’occasione irripetibile. Poi hanno buttato via la chiave, con noi dentro.
29 luglio alle ore 9:48
Elena A. chiaro
Elena A. E lampante!
29 luglio alle ore 11:07
Salvatore S. ciao Chiara ., so tutto sulla Gnecchi e sul passato, lei è convinta che non c’entra niente con i quota96scuola, si occupa solo di lavoratori privati e si crede chissachi. Ma oggi c’è un’occasione irripetibile che può ancora salvare qualcuno dei colleghi. C’è un disegno di legge della Lega Nord (parlano di 3000) e se ne parla in commissione lavoro per l’ottava salvaguardia esodati. Lasciamo stare la paura di contaminazione, so bene che non siamo esodati. C’è da riprendere le armi ancora una volta, un ultimo sforzo. Senza illusioni ma non diamo alibi a nessuno. Non serve il Miur e devono stabilire il numero di 2000.
29 luglio alle ore 9:46
Chiara F. Salvatore S. prepara il post e appena pronto lo fisso in evidenza
29 luglio alle ore 9:50

Giuliana Sassari ha condiviso il suo post.
29 luglio alle ore 17:12

PER ELENA E PER GLI ALTRI CHE NON LO VEDEVANO…
Giuliana Sassari
29 luglio alle ore 16:52

COPIO ALCUNE REAZIONI SIGNIFICATIVE ALLA RISPOSTA DELLA GNECCHI:
1) VITTORIA: Ma dopo 5 anni, stazioniamo ancora alla storiella dei conteggi?
I CONTEGGI NON SERVONO, l’emendamento al decreto sulla Pubblica amministrazione del 2014 decifrava che i beneficiari erano 4000 e qualora il numero fosse stato superiore, L’INPS avrebbe provveduto al monitoraggio delle domande presentate, definendo un elenco numerico delle stesse basato su un criterio progressivo risultante dalla somma dell’età anagrafica e dell’anzianità contributiva vantate dai singoli richiedenti alla data del 31 dicembre 2012 e che per l’attuazione di ciò era autorizzata la spesa di 35 milioni di euro per l’anno 2014, di 105 milioni di euro per l’anno 2015, di 101 milioni di euro per l’anno 2016, di 94 milioni di euro per l’anno 2017 e di 81 milioni di euro per l’anno 2018.
Sappiamo bene come è andata a finire. Non usciremo mai come Q96
BASTAAAA!!!!
2)MARIA GRAZIA: non vi ricordate tutte le fandonie raccontate in questi anni? Chi c’era dall’inizio di questa infausta storia ricorderà bene le buffonate dei conteggi… Io davvero a queste persone non rivolgerei più la parola. Ricordate gli incontri, le delegazioni, le promesse… Suvvia!!!!!
3)PATRIZIA: Ci sono e ci fanno.Hanno giocato con le nostre vite.Ci hanno portato allo stremo,..sì vado in pensione a settembre ma ho dovuto riscattare 7mesi pagamdo 3500 euro. Dopo 42 anni di contributi risulto in pensione anticipata.Vergogna!
4)GIGLIOLA: Cosa hanno fatto dei dati raccolti nel 2013/2014? Quale datore non sa che dipendenti ha? Le poste, Telecom, Enel contattano loro i dipendenti per vedere se vogliono “lo scivolo”!!!! Ogni estate.
5) FERNANDO: quando eravamo 4000 eravamo troppi e ci hanno detto di no perché dovevamo salvare la patria, ora che siamo pochi (e sfiniti ) ci dicono di no perché rallenteremmo il pensionamento degli altri. mi sa che per noi q96 della scuola è un no a prescindere. Il nostro no al referendum sarà invece chiaro e limpido
Commenti

Elena Aguglia Grazie…l’ho visto e ho commentato.
29 luglio alle ore 17:19
Rino Z. Per me va bene: una pressione sul collo(!) Giusto perché senta che quota96 nn è sparita
· 29 luglio alle ore 17:24
Paola M. Quota 96 è ancora qui e sempre più agguerrita
29 luglio alle ore 17:59
Salvatore S. Commentate solo nel post in alto del gruppo.
29 luglio alle ore 18:10

Giuliana Sassari ha condiviso il suo post.
29 luglio alle ore 16:53

SE MI AUTORIZZATE LO INVIO ALLA GNECCHI!…NON VOGLIO “LASCIARLA IN PACE”….
Giuliana Sassari
29 luglio alle ore 16:52

COPIO ALCUNE REAZIONI SIGNIFICATIVE ALLA RISPOSTA DELLA GNECCHI:
1) VITTORIA: Ma dopo 5 anni, stazioniamo ancora alla storiella dei conteggi?
I CONTEGGI NON SERVONO, l’emendamento al decreto sulla Pubblica amministrazione del 2014 decifrava che i beneficiari erano 4000 e qualora il numero fosse stato superiore, L’INPS avrebbe provveduto al monitoraggio delle domande presentate, definendo un elenco numerico delle stesse basato su un criterio progressivo risultante dalla somma dell’età anagrafica e dell’anzianità contributiva vantate dai singoli richiedenti alla data del 31 dicembre 2012 e che per l’attuazione di ciò era autorizzata la spesa di 35 milioni di euro per l’anno 2014, di 105 milioni di euro per l’anno 2015, di 101 milioni di euro per l’anno 2016, di 94 milioni di euro per l’anno 2017 e di 81 milioni di euro per l’anno 2018.
Sappiamo bene come è andata a finire. Non usciremo mai come Q96
BASTAAAA!!!!
2)MARIA GRAZIA: non vi ricordate tutte le fandonie raccontate in questi anni? Chi c’era dall’inizio di questa infausta storia ricorderà bene le buffonate dei conteggi… Io davvero a queste persone non rivolgerei più la parola. Ricordate gli incontri, le delegazioni, le promesse… Suvvia!!!!!
3)PATRIZIA: Ci sono e ci fanno.Hanno giocato con le nostre vite.Ci hanno portato allo stremo,..sì vado in pensione a settembre ma ho dovuto riscattare 7mesi pagamdo 3500 euro. Dopo 42 anni di contributi risulto in pensione anticipata.Vergogna!
4)GIGLIOLA: Cosa hanno fatto dei dati raccolti nel 2013/2014? Quale datore non sa che dipendenti ha? Le poste, Telecom, Enel contattano loro i dipendenti per vedere se vogliono “lo scivolo”!!!! Ogni estate.
5) FERNANDO: quando eravamo 4000 eravamo troppi e ci hanno detto di no perché dovevamo salvare la patria, ora che siamo pochi (e sfiniti ) ci dicono di no perché rallenteremmo il pensionamento degli altri. mi sa che per noi q96 della scuola è un no a prescindere. Il nostro no al referendum sarà invece chiaro e limpido

Salvatore S. La sostanza è giusta ma va fatto un comunicato ufficiale scritto in modo formale, senza toni aspri e con una richiesta precisa: inserite 2000 docenti exquota96scuola senza un censimento preventivo come per tutte le altre categorie e poi se serve si applica il principio dei vasi comunicanti. E’ già accaduto nella VII salvaguardia. Richiesta di audizione in commissione lavoro urgente. Abbiamo tutti gli argomenti per demolirli.
29 luglio alle ore 16:56

Giuliana Sassari IN QUESTO CAMPO SEI TU IL PIU’ ACCREDITATO….MA VORREI INVIARLE IL POST SOPRA PER FARLE SENTIRE CHE SENTIAMO DISTINTAMENTE LA MALAFEDE…INOLTRE C’E’ L’ ACCENNO AL “NO” DEL REFERENDUM DEL QUALE IN UN COMUNICATO UFFICIALE NON POSSIAMO PARLARE…. VORREI FARLE SENTIRE ALCUNE REAZIONI A CALDO E RICORDARLE CHE SI TRATTA DELLA NOSTRA PELLE!
29 luglio alle ore 17:07
Elena A. Mi piace la pacatezza di Salvatore S., ma hai ragione anche tu quando dici che DEVONO SAPERE che, in sostanza, siamo 64enni ma non proprio stupidi!!
29 luglio alle ore 17:16
Visualizza altre risposte
Elena A. Io non so se ci vuole più la “pacatezza” o l'”incazzatura”, ma questa gentaglia ce l’ha combinata proprio grossa e dovrebbe sapere che in una società civile, non è permesso ai governanti farsi gli affaracci propri a discapito degli elettori.
29 luglio alle ore 17:18
Salvatore S. Giuliana Sassari, avrai tempo per farlo. Invece oggi devi rispondere a nome di tutti con un comunicato ufficiale e pulito.
Mauretta B. Son d’accordo con Salvatore S. , bisogna essere diretti e incisivi. Le nostre reazioni le vedranno al voto!
29 luglio alle ore 17:26
Giuliana Sassari Salvatore, ho un temperamento passionale, sono molto emotiva… soprattutto mi manca il supporto tecnico per motivare una risposta incisiva e inattaccabile sotto l’aspetto giuridico. Ma sono disponibile a inviare dalla mia posta un testo concordato.
29 luglio alle ore 17:49
Salvatore S. Giuliana Sassari, va bene. Proviamo a scriverne uno vista l’urgenza. “Onorevole Gnecchi, la nostra corrispondenza è stata portata a conoscenza del gruppo exquota96scuola che si riconosce in un comitato civico che da anni si batte per un diritto che non viene riconosciuto, la pensione ai nati del 1952 e anni precedenti che raggiungevano quota96 nell’anno scolastico 2011/2012 e imprigionati dalla legge Fornero che faceva riferimento all’anno solare fino al 31 dicembre 2011. Il Comitato civico “quota96scuola” auspica che la Commissione Lavoro della Camera provveda alla convocazione per un’audizione urgente al fine di rappresentare formale richiesta di inserimento nella VIII salvaguardia del personale della scuola quota96 nell’anno scolastico 2011/2012 nei limiti di 2000 unità. Non serve alcun censimento preventivo del Miur che peraltro ha già negli anni scorsi provveduto a rilevazioni senza alcun seguito. La Commissione Lavoro Camera farebbe un atto di giustizia seppure tardivo senza bisogno di avere alcuna altra approvazione del MIUR o Ragioneria dello Stato così come è avvenuto per gli altri settori salvaguardati. Al limite, con la sola indicazione del numero massimo, si potrebbe ristabilire il principio dei vasi comunicanti fra i salvaguardati, occorre solo volontà politica. In attesa di convocazione, il comitato civico quota96scuola, gruppo più numeroso e rappresentativo della particolare categoria, conta sulla Sua sensibilità per un riscontro urgente.” Da limare e approvare da parte del gruppo. La firma in calce deve essere la tua Giuliana Sassari e poi sotto metti l’approvazione del direttivo del Comitato civico. Per unificare commenti ed eventuale approvazione del testo faccio copia ed incolla nel post in alto del gruppo altrimenti non ci capiamo più niente.
Ettore F. Come possono gestire uno stato se in 5 anni sono riusciti a contare fino a 2.000. …Pd. ni dei miei stivali illegittimi. …dimettetevi l’ora per voi è già finita. ..
29 luglio alle ore 16:57
Salvatore S. Ettore F., lascia perdere il PD e tutto il resto per il momento. Parliamo di cose operative oggi.
29 luglio alle ore 16:58
Ettore F. Ok
29 luglio alle ore 16:58
Elena Aguglia …Allegato non disponibile…
29 luglio alle ore 17:02
Giuliana Sassari LO RIPOSTO….
29 luglio alle ore 17:10
Elena Aguglia grazie..
29 luglio alle ore 17:10
Anna Vignola Anch’io per andare in pensione … anticipata il primo settembre p.v. (con 41 anni 11 mesi 11 giorni) ho dovuto pagare più di diecimila euro (riscatto 8 mesi università più doposcuola).
29 luglio alle ore 17:52
Rossella D. Ok!! Dai Salvatore Salerno tu sei il piu’ indicato a formulare un testo cpndivisibile,fermo e incisivo ….
29 luglio alle ore 17:53
Salvatore S. Ho scritto sopra una proposta di testo in risposta a Giuliana Sassari.
29 luglio alle ore 18:04
Rossella D. Si’ ma mi pare che giuliana volesse qlcosa di piu’ circonstanziato

Giuliana Sassari
30 luglio alle ore 2:35

Sono qui che non riesco a dormire…Non avendo visto correzioni o modifiche al testo inviatomi da Salvatore Salerno, ho proceduto all’invio alla Gnecchi, con qualche mia modifica formale…la sostanza è rimasta pregnante, Copio:
Gentile M.Luisa Gnecchi, dopo sofferte discussioni, i colleghi Quota96 mi
hanno incaricato di indirizzarle un’accorata e pressante richiesta:
“Onorevole Gnecchi, il gruppo exquota96scuola si riconosce in un comitato
civico che da anni si batte per il diritto alla pensione per docenti e ata
che raggiungevano quota96 nell’anno scolastico 2011/2012. Siamo stati
imprigionati dalla legge Fornero che ha arrecato un grave vulnus a coloro
che maturavano la Quota96 entro il 31 dicembre 2011, benché per la Scuola
sia prevista la maturazione del diritto al pensionamento nell’ arco dell’
anno scolastico! Il pensionamento a chi acquisiva il diritto a metà anno
scolastico è stato “applicato” soltanto nell’anno 2011/2012 per ERRORE,
come riconosciuto dalla stessa Ministra Fornero e dalla Camera dei
deputati, come lei sa bene, essendosi battuta per noi in passato, insieme
a Manuela Ghizzoni e altri….Pertanto:
Il Comitato civico “quota96scuola” auspica che la Commissione Lavoro della
Camera provveda alla convocazione per un’audizione urgente al fine di
rappresentare formale richiesta di inserimento nella VIII salvaguardia del
personale della scuola che aveva maturato la Quota96 nell’anno scolastico
2011/2012, nei limiti di 2000 unità. Non serve alcun censimento
preventivo del Miur che peraltro ha già negli anni scorsi provveduto a
rilevazioni senza alcun seguito. La Commissione Lavoro Camera farebbe un
atto di giustizia seppure tardivo senza bisogno di avere alcuna altra
approvazione del MIUR o Ragioneria dello Stato così come è avvenuto per
gli altri settori salvaguardati. Al limite, con la sola indicazione del
numero massimo, si potrebbe ristabilire il principio dei vasi comunicanti
fra i salvaguardati, occorre solo volontà politica. In attesa di
convocazione, il comitato civico quota96scuola, gruppo più numeroso e
rappresentativo della particolare categoria, conta sulla Sua sensibilità
per un riscontro urgente.”
Questa è la richiesta della quale mi faccio portavoce. Confido nella sua
sensibilità politica e umana: pensi all’ angoscia di chi è ancora a
scuola per un solo giorno del calendario: i nati del 1° gennaio! Mentre
chi è nato il 31 dicembre è in quiescenza dal 2012!..Tutto ciò
all’interno dello stesso anno scolastico e solo quella volta! C’è di che
maledire la propria nascita! Questa è l’ ultima occasione per sanare
un’ingiustizia che fa di noi ultrasessantaquatrenni, il caprio espiatorio
di una colpa che non ci appartiene ma abbiamo pagato sulla nostra pelle.
Le porgo distinti saluti a nome mio e dei colleghi QUOTA96 Scuola. Paola Giuliana P.

Giuliana Sassari Spero di aver fatto bene…sono un po’ stanca….
30 luglio alle ore 2:36

Mariaassunta V. Grazie Giuliana Sassari per esserti fatta portavoce di noi tutti.
30 luglio alle ore 5:51
Nicole C. Grazie infinite
30 luglio alle ore 9:23
Clotilde T. Grazie Giuliana!
30 luglio alle ore 9:28
Flora C. Hai fatto bene e sei stata la nostra portavoce, Giuliana! Grazie
30 luglio alle ore 13:58
Paolo R. Hai fatto bene per non lasciare niente d’intentato, ma la decisione è dei vertici Renzi-Padoan che si sono impuntati contro di noi. Basti vedere come intendono modificare la Fornero: prestito pensionistico con mutuo bancario a costo zero per lo stato. Anche nell’ipotesi che la Gnecchi ci infili in qualche salvaguardia c’è poi lo stop di qui due.
Un consiglio, mettiti l’anima in pace che ci guadagni in salute tanto finché governano questi non c’è speranza.

30 luglio alle ore 3:30
Gianfranca F. Lo credo anch’io!!!
30 luglio alle ore 8:28
Mapi L. GRAZIE mille cara Giuliana e grazie a Salvatore sempre disponibile.É sempre più amaro questo calice!
30 luglio alle ore 6:38
Giovanna Maria T. Grazie Giuliana!
30 luglio alle ore 7:01
Giovanna Maria T. Naturalmente ringrazio anche Salvatore!
30 luglio alle ore 7:02
Carla M. Grazie!
30 luglio alle ore 7:07
Franca R. grazie
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 7:17

Anna Maria R. Grazie ☺️
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 7:20
Nino C. GRAZIEEEEEEE!!!!!
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 7:23
Vincenza F. Grazie.
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 7:31
Rino Z. Brava Giuliana Sassari e grazie. Se riesci comunque cerca di seguire il consiglio di Paolo R. giusto per non rovinarti la vita
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 7:33
Carmela C. Grazie
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 7:41
Salvatore S. Grazie Giuliana Sassari, la tua mail è perfetta ma cerca di recuperare il sonno perduto. Altri colleghi potrebbero inviare lo stesso testo ufficiale del comitato civico quota96scuola per una richiesta di audizione a chiunque, politico o sindacalista,  possa raggiungere la Commissione Lavoro della Camera al più presto. Ci si può attivare anche con i messaggi privati al parlamentare del territorio e nelle sedi periferiche di partiti e movimenti. Ci risentiamo domenica sera o lunedì mattina.
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 7:52 · Modificato
Lilly C. Concordo sul fatto di inviare la lettera agli altri membri della Commissione. Io in questi giorni sono impegnata ma ci si potrebbe dividere i compiti. Ditemi cosa posso fare.
Grazie Giuliana e Salvatore.
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 7:50 · Modificato
Cira A. Grazie Giuliana ci hanno rubato e rovinato i migliori anni della nostra vita
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 7:59
B. Rina Grazie
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 8:14
Alma Z. Brava, grazie del tuo ottimo lavoro, Giuliana Sassari. Grazie anche a Salvatore S.
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 8:16
Valeria C. Grazie Giuliana! Grazie Salvatore!
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 8:22
Gigliola D. B. Grazie 😊
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 8:41
Rossella D. Grazie Giuliana e grazie Salvatore S.
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 8:54
Rossella D. Non riesco a copiare la lettera…la mandiamo anche a Damiano…..a Renzi?
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 8:56
Memy R. Grazie mille con tutto il cuore!
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 9:23
Memy R. Converrebbe mandarla anche a Renzi e Damiano.Tentar non nuoce.!
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 9:25
Vera L. Grazie Giuliana
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 10:27
Elena A. Ultimo disperato tentativo… D’altra parte, come si dice?..”la speranza è l’ultima a morire”. GRAZIE DI CUORE
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 11:02
Maria Lucia R. Scusatemi leggo con ritardo ma dico la mia anche se non serve….a) pacati o incazzati? Né l’uno né l’altro….FORMALI E DISTANTI….semplicemente…le nostre tribolazioni le conoscono troppo bene e non voglio regalare reazioni emotive ai porci anche se sono del tipo “andate a fare in culo”…b) chiedere e non ” auspicare”: stiamo chiedendo un nostro diritto come loro già sanno e non è che ” auspicando” avremo migliore fortuna…chi si fa pecora il lupo se lo mangia e noi siamo stati ripetutamente mangiati e digeriti…c) nessun accenno al voto politico o referendario…questo potrebbe suonare come una apertura ad un baratto che nessuno di noi ….spero….è disposto a fare….noi voteremo No a prescindere e il mio voto che tra l’altro non hanno mai avuto non lo avranno comunque…dobbiamo solo rispondere in modo chiaro ed efficace alle loro debolì motivazione alla nostra esclusione e questo lo avete fatto egregiamente …grz a giuliana Sassari e a Salvatore Salerno….ah ultima cosa ..eviterei di fare appello alla sua/loro sensibilità…l’abbiamo già più volte misurata
Mi piace · Rispondi · 13 · 30 luglio alle ore 11:15 · Modificato
Lilly C. Approvo le tue parole Maria Lucia Rossiello
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 12:02
Elisa S. M. Grazie 😊
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 15:00
Rosanna Z. Grazie Giuliana
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 15:45

Giuliana Sassari ECCO LA RISPOSTA DELLA GNECCHI AL NOSTRO DOCUMENTO:
Il problema non siamo noi, la ragioneria non accetta un numero individuato da noi
serve una certificazione da chi ha la responsabilità di fornire un dato.Siamo all’VIII salvaguardia, l’esperienza ci dimostra che serve una certificazione che la ragioneria riconosca, non ricordate che nel DL 94 alla Camera vi avevamo inserito ? Quota 96 e eliminazione delle penalizzazioni approvati e inseriti alla Camera sono state tolti in senato per la contestazione della ragioneria che non ha ritenuto di bollinare il testo, il senato ha tolto le 2 norme ! ! !

Noi possiamo anche fare la bella figura con voi , ma senza una certificazione
ufficiale sui numeri e gli oneri non arriverete in legge.
In commissione chiederò che il miur fornisca il numero. L’ho già fatto prima della
stesura del testo dell’VIII in modo informale, lo farò in modo formale, ma non ho
l’abitudine di illudere o promettere, l’esperienza del 2014 dovrebbe farvi capire
che non era stata sufficiente neanche l’approvazione in aula !
Capisco la vostra situazione, la delusione provata nel 2014 è ancora viva, quota 96
è stato un impegno serio per noi, la bocciatura una violenza che noi abbiamo subito
almeno quanto voi. L’esperienza della salvaguardia di docenti come familiari che
hanno assistito disabili nel 2011 autorizza la ragioneria ad essere ancora più dura
proprio perché anche quei numeri certificati solo dall’inps non sono risultati
reali, durante quest’ultimo anno scolastico sono andate in pensione 1200 persone,
come ricorderete è servito un emendamento specifico in stabilità per permettere
loro di andare in pensione.
Chiederò il dato ufficialmente in commissione.
Cordiali saluti Luisa Gnecchi

  30 luglio alle ore 16:27

Rino Z. Un bel modo per togliersi la responsabilità. ….. Comunque non ho più fiducia in questi politici!
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 16:31

Ettore F. Grazie Giuliana sei stata e sarai sempre una grande vera collega e donna. ..io ogni tanto esco fuori dal seminato ma chi se non voi può capire il mio stato d’animo ed il mio odio verso la politica. Un saluto a tutti e buone vacanze. ….
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 16:33
Giuliana Sassari Ettore, siamo tutti esasperati e messi a dura prova. Per dirla con FREIRE siamo vittime della disumanizzazione: per “disumanizzazione” intende la violazione dei diritti, l’ingiustizia sociale e la negazione di accesso alla conoscenza. Quindi siamo OPPRESSI.
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 17:03
Rino Z.Grazie Giuliana Sassari per la tua tempestiva condivisione. Sei grande
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 16:33
Mapi L. Così é se vi pare.
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 16:36
Mapi L. Grazie.Giuliana.😣
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 16:38
Giuliana Sassari
Giuliana Sassari “Vuolsi così, colà dove si puote ciò che si vuole…e più non dimandare….”
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 16:55
Alma Z. Farà mai sapere il dato ufficiale???? Che sia il caso di chiederglielo? Meglio battere il chiodo finché è caldo… anche per sapere che fine fanno le parole, le promesse…se ne abbiamo ancora bisogno.
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 18:20 · Modificato
Lilly C. È loro compito darsi da fare….ecchecavoli!
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 19:30
Alma Z. Sarebbe, loro dovere, ma come e per chi darsi da fare purtroppo lo decidono loro, Lilly.
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 1:28 · Modificato
Lilly C. Appunto!!!! Le ragioni sono altre. ..le dicano una buona volta!!!!
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 19:54
Franco G. Mi unisco al coro dei grazie ! Il nostro e’ un gruppo tosto che non ha ancora perso la voglia di lottare per i nostri diritti rubati ; io a settembre comincio il quinto anno in piu’ !!Dovrebbe esserel’ultimo! Ciao CATERINA C.
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 19:28

Giuliana Sassari
28 luglio alle ore 23:57

QUESTA LA RISPOSTA DELLA GNECCHI ALLA MIA MAIL:( I NEMICI SONO MIUR E RAGIONERIA: ATTIVIAMOCI)
Ho spiegato che il miur non ci fornisce il dato ! Le ricordo che ho dovuto fare un
emendamento io in stabilità perché potessero andare in pensione 1200 insegnanti
durante l’anno scolastico che avevano assistito disabili nel 2011, se il miur non ci
fornisce il dato, la ragioneria non quantifica la spesa e si blocca la salvaguardia
per tutti, mi spiace, ma voi dal 2011 avete continuato a fare riferimento solo a noi
della commissione lavoro invece che al vostro ministero.
Attivatevi subito voi e se riuscite ad avere la quantificazione possiamo inserirvi,
secondo me ormai siete pochi, ma serve una quantificazione ufficiale.
Nella VII vi avevamo messo e il governo vi ha tolto sempre per lo stesso motivo.
Non possiamo frenare tutto.
Cordiali saluti Luisa Gnecchi

Anna Maria R. E che dobbiamo fare? Sono pronta a qualsiasi iniziativa.
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 0:11
Pina S. E che dobbiamo fare?? Contattate Salvatore Salerno…
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 0:27
Giuliana Sassari
Giuliana Sassari HO POSTATO SULLA SUA PAGINA….
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 0:29

Angelo G. bastardi e basta
Mi piace · Rispondi · 6 · 29 luglio alle ore 0:28
Giuliana Sassari Lilly hai ragione… MIUR E MEF SONO INDEGNI DI UN PAESE CIVILE…Il fatto che le istituzioni non siano trasparenti e non COMUNICHINO TRA DI LORO definisce il livello di democrazia!
Mi piace · Rispondi · 6 · 29 luglio alle ore 0:32
Salvatore S. Giuliana Sassari, ho risposto, puoi replicare alla Gnecchi se vuoi.
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 0:33
Giuliana Sassari
Giuliana Sassari ok grazie
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 0:34
Rossella D. Ma la gnecchi non e’ del pd e il l’ ebetino non e’ del PD ma cosa stanno dicendo hanno una forma grave di schizofrenia!! Ma andate da uno bravo noi non ne possiamo piu’ #maipiu’PD
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 0:35
Salvatore S. Rossella Doria, la Gnecchi è del PD e insieme a Damiano sono i tenutari dei fondi per le salvaguardie dal 2012. Ho risposto a Giuliana Sassari.
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 0:37
Rossella D. Certo Salvatore S. ho capito ….ma quello che volevo sottolineare io e’ palleggiare da uno all’altro una decisione scomoda….per loro!
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 0:41
Rossella D. Luisa Gnecchi e’ inaccettabile quello che scrivi….non ci credi neanche tu….#maipiu’PD
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 0:43 · Modificato
Giancarlo M. 2018 PD battuto alle urne,2019 pensionamento degli ultimi q96…. Non vedo altre possibilità .
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 7:21
Raffaele S. Ma non siete stanchi di essere presi in giro da questi mostriciattoli. Quando li seppelliremo quelli del PD mettiamogli anche una grossa pietra sopra per evitare che tornino. Le attuali facce del PD e i nuovi galoppini arrivisti segniamoceli per evitare che inconsciamente qualcuno li voti. Se li incontrate per strada, sapete cosa fare. Non date corda a questa pletora di parassiti.
Mi piace · Rispondi · 10 · 29 luglio alle ore 7:48
Piero A. Anno 2014: http://www.pensioniblog.it/…/il-ministro-giannini-ha…/
Il ministro Giannini ha avviato un nuovo conteggio dei Quota 96
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 9:55
Maria Grazia D. V. Ma ragazzi, non vi ricordate tutte le fandonie raccontate in questi anni? Chi c’era dall’inizio di questa infausta storia ricorderà bene le buffonate dei conteggi… Io davvero a queste persone non rivolgerei più la parola. Ricordate gli incontri, le delegazioni, le promesse… Suvvia!!!!!
Mi piace · Rispondi · 11 · 29 luglio alle ore 10:25
G. Vittoria Ma dopo 5 anni, stazioniamo ancora alla storiella dei conteggi?
I CONTEGGI NON SERVONO, l’emendamento al decreto sulla Pubblica amministrazione del 2014 decifrava che i beneficiari erano 4000 e qualora il numero fosse stato superiore, L’INPS avrebbe provveduto al monitoraggio delle domande presentate, definendo un elenco numerico delle stesse basato su un criterio progressivo risultante dalla somma dell’età anagrafica e dell’anzianità contributiva vantate dai singoli richiedenti alla data del 31 dicembre 2012 e che per l’attuazione di ciò era autorizzata la spesa di 35 milioni di euro per l’anno 2014, di 105 milioni di euro per l’anno 2015, di 101 milioni di euro per l’anno 2016, di 94 milioni di euro per l’anno 2017 e di 81 milioni di euro per l’anno 2018.
Sappiamo bene come è andata a finire. Non usciremo mai come Q96
BASTAAAA!!!!
Mi piace · Rispondi · 14 · 29 luglio alle ore 10:42
Lea F. Proprio così
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 11:19
G.Vittoria Per non parlare della 7° salvaguardia:  Un bel vaffa…. di cuore alla Gnecchi che si arrampica sugli specchi
Scuola, quota 96: approvato emendamento per la pensione anticipata – Avvocato Leone
avvocatoleone.com|Di Avv. Francesco Leone
Mi piace · Rispondi · 5 · 29 luglio alle ore 10:52
Vari commenti con faccine che vomitano di
Elena A. Non ho altro da aggiungere!
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 10:58

Francesca de A. Non ci sono parole non sanno più cosa inventarsi. Andassero tutti in quel posto
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 12:10
Alma Z. Questa è diabolicamente diabolica….
Mi piace · Rispondi · 4 · 29 luglio alle ore 12:12
B.Rina ma è una bufala?
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 12:15
Giuliana Sassari scusa ma questa delle BUFALE è proprio un’ idea fissa…L’ho postato io…..ci ho messo la mia faccia e il mio nome…La Gnecchi ha risposto alla mia posta elettronica Istruzione.it…
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 18:43
B. Rina Scusa ma è il quinto anno che lavoro più del dovuto e gli stati d’ansia aumentano al pensiero che dovrei lavorare altri due anni, pensa che sono nata il 2 gennaio 1952 quindi per solo DUE giorni sono sfata bloccata, Spero che mi scuserai non volevo mettere in dubbio ciò che avevi scritto.
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 20:32
Giuliana Sassari certo, ti capisco…io del 25 gennaio….siamo capri espiatori di questa INDEGNA classe di politicanti…
29 luglio alle ore 23:34
Flora C. io del 18 gennaio
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 21:00
Patrizia T. Ci sono e ci fanno.Hanno giocato con le nostre vite.Ci hanno portato allo stremo,..sì vado in pensione a settembre ma ho dovuto riscattare 7mesi pagamdo 3500 euro. Dopo 42 anni di contributi risulto in pensione anticipata.Vergogna!
29 luglio alle ore 12:16
Roberta R. Anch’io ho dovuto pagare quasi 5000 euro per riscattare i contributi preruolo utili alla pensione “anticipata” e per poter raggiungere i requisti forneriani di quest’anno !
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 14:03
Gigliola D. B. Cosa hanno fatto dei dati raccolti nel 2013/2014? Quale datore non sa che dipendenti ha? Le poste, Telecom, Enel contattano loro i dipendenti per vedere se vogliono “lo scivolo”!!!! Ogni estate……😡🤔😡
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 13:38
Edi M. Balle!
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 15:42
Fernando S. quando eravamo 4000 eravamo troppi e ci hanno detto di no perché dovevamo salvare la patria, ora che siamo pochi (e sfiniti ) ci dicono di no perché rallenteremmo il pensionamento degli altri. mi sa che per noi q96 della scuola è un no a prescindere. Il nostro no al referendum sarà invece chiaro e limpido
Mi piace · Rispondi · 8 · 29 luglio alle ore 16:23
altre facine
Elena A.
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 16:42
Anna Maria Rugiada 👍👍
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 16:31
Rosanna Z. MA SE ABBIAMO ROTTO LE SCATOLE AL MONDO INTERO….COSA DOBBIAMO FARE DI PIU’????????
Mi piace · Rispondi · 4 · 29 luglio alle ore 20:43
Pina S. Insomma ditemi una cosa:ABBIAMO SPERANZE O NO??????
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 20:52
Maria Laura C. Pina, ho paura di no, secondo me NON vogliono liberarci da questa prigionia!
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 21:50
Pina S. Io non ce la faccio più, sono troppo disgustata e disamorata!!!
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 21:52
faccina piangente di
Maria Laura C
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 21:53
Pina S. Amo il mio lavoro ma non questa scuola, non mi appartiene e non mi abituerò mai.Voglio andarmene.
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 21:54

Francesca de A. Maria Laura C. mi mandi indirizzo mail di questa Gnecchi che le rispondo anche io. Così a forza di leggere magari capisce. Grazie
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 14:11
Mauro B. gnecchi_m@camera.it
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 16:40
Maria Laura C. Francesca, te l’ho postato sulla tua pagina!
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 16:42
Francesca de A. Ok grazie
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 19:25

Giuliana Sassari
28 luglio alle ore 18:20

ECCOCI SERVITI! RICORDATE LA GNECCHI?????
Resoconto Commissione Lavoro
….
Tiziana CIPRINI (M5S), ringraziando la collega Gnecchi per l’esaustiva relazione, chiede chiarimenti sulle ragioni per le quali non sono stati compresi tra i beneficiari del provvedimento in esame anche i lavoratori della scuola che, pur avendo maturato la cosiddetta « quota 96 » entro l’anno scolastico 2011-2012, non hanno potuto accedere al pensionamento sulla base della disciplina vigente antecedentemente all’entrata in vigore del decreto- legge n. 201 del 2011.
………
Marialuisa GNECCHI (PD), relatrice, rispondendo alla collega Ciprini, osserva che l’esclusione del personale docente e ausiliario della scuola rientrante nella cosiddetta «quota 96» discende dalla consta- tazione che dal 2011 a oggi la platea dei soggetti potenzialmente interessati si è considerevolmente ridotta. Infatti, quasi la metà dei circa 4.000 soggetti inizialmente interessati ha già avuto accesso al pensio- namento per effetto delle salvaguardie previste per coloro che assistono familiari disabili, altri, soprattutto donne, hanno nel frattempo maturato i requisiti richiesti per l’accesso alla pensione anticipata, mentre un ulteriore contingente ha potuto acce-
dere al pensionamento grazie alla possibilità di cumulare il riscatto del periodo di laurea con quello dei periodi di congedo parentale collocati fuori dal rapporto di lavoro. Si è, pertanto, preferito non includere tale categoria di soggetti nella proposta di legge al fine di accelerare il più possibile l’iter del provvedimento, che subirebbe inevitabili rallentamenti qualora si dovessero acquisire elementi informativi anche da altri ministeri.
Comprende, tuttavia, che gli altri gruppi parlamentari possano ritenere opportuno presentare proposte emendative in tal senso.

Lilly C. Vi sembra buona la motivazione ? Rallentiamo ľ iter. …..poi scarica la patata ad altri … indecente!!!
Mi piace · Rispondi · 8 · 28 luglio alle ore 18:27 · Modificato
.
Maria Grazia D. V. La Gnecchi la conosciamo..
Che schifo
Mi piace · Rispondi · 6 · 28 luglio alle ore 18:34
Rossella D. Uno schifo ….cmq confidiamo sul puntiglio dei 5 stelle e perché no anche sulla lega!
Mi piace · Rispondi · 28 luglio alle ore 18:56
Rossella D. E ragazzi mi raccomando ricordiamoci di costoro quando si andrà a votare qualunque cosa si debba votare #maipiu’PD
Mi piace · Rispondi · 7 · 28 luglio alle ore 18:58
Ettore F. E speriamo crepino da sole……
Mi piace · Rispondi · 4 · 28 luglio alle ore 18:58
Adriana R. Se potessi darei un aiutino al loro destino
Mi piace · Rispondi · 1 · 28 luglio alle ore 19:01
Giancarlo M. Io non ho riscattato avendo fatto l’Accademia … Ho 41 anni effettivi di lavoro, rientro nei lavori precoci ?
Mi piace · Rispondi · 1 · 28 luglio alle ore 19:10
Rossella D. Credo di sì….se approvano i 41 per i precoci caschiamo dentro anche noi
Mi piace · Rispondi · 1 · 28 luglio alle ore 19:17

Maria Pia S. Ladri schifosi.
Mi piace · Rispondi · 3 · 28 luglio alle ore 19:18
Mimmo I. SIAMO VECCHI….. QUINDI NON TENIAMO IL PASSO E RALLENTIAMO ……..MA ANDATE A F…..C….O…ù
Mi piace · Rispondi · 3 · 28 luglio alle ore 19:22
Patrizia D. F. Bravo,scrivilo per esteso👏
Mi piace · Rispondi · 28 luglio alle ore 23:38
Anna Maria R. Ma una bella corda legata a un ramo per farle fare l’altalena, no? 😈😈😈😈
Mi piace · Rispondi · 5 · 28 luglio alle ore 19:26
Mariaassunta V. Ne hanno sempre una per escluderci.Ma in che nazione viviamo?
Mi piace · Rispondi · 1 · 28 luglio alle ore 19:31
Giancarlo R. Spero che finalmente lo abbiate capito: MAI PIU’ PD!
Mi piace · Rispondi · 4 · 28 luglio alle ore 19:38
Rita C. Non mi viene nessun commento perché non ne conosco uno abbastanza velenoso e schifato
Mi piace · Rispondi · 5 · 28 luglio alle ore 19:59
Antonino T. Prima eravamo tanti adesso siamo pochi,che vigliacchi
Mi piace · Rispondi · 2 · 28 luglio alle ore 20:11
Ettore F. Sono dei nazi comunisti cazziloro. ..
Mi piace · Rispondi · 1 · 28 luglio alle ore 20:15
Patrizia D. Che schifo
Mi piace · Rispondi · 3 · 28 luglio alle ore 20:30
Emilia P. Prima eravamo troppi, adesso troppo pochi?! Un bel vaffa…
Mi piace · Rispondi · 3 · 28 luglio alle ore 21:19
Adriana R. Prima eravamo molti e non si poteva, ora siamo pochi e non si può lo stesso! RIDICOLI BUFFONI
Mi piace · Rispondi · 3 · 28 luglio alle ore 21:19
Vito S. Balle balle balle!
Mi piace · Rispondi · 2 · 28 luglio alle ore 21:25
Patrizia T. VERGOGNA!
Mi piace · Rispondi · 2 · 28 luglio alle ore 21:50
D’A. Angelo Parole prive di senso
Solo questo governicchio poteva assumere questi peesonaggi. Io non mi sono mai candidato perché non mi ritenevo all’altezza, ma questi sono proprio bassi
Mi piace · Rispondi · 1 · 28 luglio alle ore 22:09
Pasquale V. Ci hanno disprezzato e schifato da sempre! Ma sappiano che la cosa e’ reciproca!
Mi piace · Rispondi · 2 · 28 luglio alle ore 22:15
Umberto O. Io non capisco: della scuola non gliene frega nessuno tranne i docenti. Si supporrebbe che anche gli studenti e le famiglie abbiano un qualche interesse per la scuola: uscirne il più presto possibile con un pezzo di carta e un buon voto all’esame di  stato! Quindi cosa cambia assumere con le graduatorie o con la chiamata diretta per il Paese Italia? Nulla ! Cambia invece la vita dei docenti, cambiano gli equilibri democratici di un Istituto scolastico. Il modello è quello dell’Italicum, uno decide tutto e gli altri si attaccano al tram! Cosa cambia a tenerli al lavoro oltre i limiti d’età sopportabili ? Cambia che così non pagano la pensione e i soldi risparmiati vanno da qualche altra parte! Siamo le vacche da mungere anzi da dissanguare , sanguisughe!
Mi piace · Rispondi · 28 luglio alle ore 22:24 · Modificato
Francesco A. Condivido tutto ma e’ così in tutti gli altri settori o apparati di lavoro pubblico. Prima qualcuno dira’ chiaramemne ” privato, privatizzare: sanità scuola, lavori usuranti ecc.ecc.prima forse il popolo aggira’. Ma siccome sono molto furbi non lo diranno mai e poi mai.quindi, tutto come prima piu’ prima.
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 14:46
Paolo R. Stronzi fino all’ultimo
Mi piace · Rispondi · 3 · 28 luglio alle ore 22:27
Lilly C. Questa volta anche di più ..figli di….
Mi piace · Rispondi · 2 · 28 luglio alle ore 23:14
Stefania S. Ancora dobbiamo sacrificare la nostra vita …..!!!! Il disprezzo per un PD inefficiente…..!!!!
Mi piace · Rispondi · 2 · 28 luglio alle ore 22:45
Manuela C. Da pazzi!!!!!Prima eravamo troppi, ora siamo troppo pochi! Sembra una barzelletta, ma non fa per niente ridere. Sono vergognosi, schifosi, mascalzoni….me le ricordo le “promesse” della Gnecchi al teatro dell’angelo, insieme alla sua degna compare- scomparsa Ghizzoni!!!!
Mi piace · Rispondi · 3 · 28 luglio alle ore 23:26
Giuliana Sassari La GNECCHI HA RISPOSTO ALLA MIA MAIL…I NOSTRI NEMICI PARE SIANO SEMPRE£ IL MIUR E LA RAGIONERIA DELLO STATO! QUESTA LA RISPOSTA: Ho spiegato che il miur non ci fornisce il dato ! Le ricordo che ho dovuto fare un
emendamento io in stabilità perché potessero andare in pensione 1200 insegnanti
durante l’anno scolastico che avevano assistito disabili nel 2011, se il miur non ci
fornisce il dato, la ragioneria non quantifica la spesa e si blocca la salvaguardia
per tutti, mi spiace, ma voi dal 2011 avete continuato a fare riferimento solo a noi
della commissione lavoro invece che al vostro ministero.
Attivatevi subito voi e se riuscite ad avere la quantificazione possiamo inserirvi,
secondo me ormai siete pochi, ma serve una quantificazione ufficiale.
Nella VII vi avevamo messo e il governo vi ha tolto sempre per lo stesso motivo.
Non possiamo frenare tutto.
Cordiali saluti Luisa Gnecchi

Mi piace · Rispondi · 28 luglio alle ore 23:52
Lilly C. Vorrei ricordare alla suddetta che Ghizzoni chiese e ottenne un censimento da cui risultò un numero preciso 3954 (o giù di lì) . In base a quel numero , contestato dalla Ragioneria che sparava cifre iperboliche, furono da Ghizzoni presentati vari emendamenti. Sappiamo la fine che hanno fatto, ma non per la mancata richiesta del numero esatto! Che va dicendo? Adesso la causa è nostra,vuoi vedere? Siamo fuori di testa? I q96 sono vecchiotti ,ma mica fessi!!!!
Mi piace · Rispondi · 5 · 29 luglio alle ore 0:22 · Modificato
D’A. Angelo Secondo me basterebbe contare il numero di docenti e ata nati negli anni 52 , 51 , 50 ancora in servizio dopo il primo settembre 2016 e questo sarebbe il numero massimo
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 6:19
Renato C. D’A. Angelo non lo vogliono fare !
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 16:58
Angelo G. Bastardi
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 0:28
Angelo G. sobastardi
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 0:28
Angelo G. bastardi e basta
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 0:28
Angelo G. ssss
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 0:28
Angelo G. ù
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 0:28
F. Elli Non se ne può più di questa gentaglia!
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 0:49
Adriana R. E che ne pensate della liquidazione data dopo due anni e mezzo a quelli di noi che andranno per anzianità di servizio a 64+41 e 10 mesi???
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 6:59
Nellida V. Carogne come sempre! È terribile riscontrare che i POCHI e i DEBOLI in questa società non contano niente!
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 23:54
Stefania R. Vermi!
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 23:57
Nicola S. Ho sempre pensato che l’emendamento a q96 o passava nei primi mesi del 2012 o non sarebbe mai passato. Credo che il motivo principale sia da ricercare nel TFS e nei relativi interessi. Prendiamo per esempio il mio caso. Sono andato in pensione nel 2015 e vedrò la prima rata del TFS a fine 2017. Se ora passasse l’ emendamento per q96 varrebbe anche per me e per tutti quelli che, come me, sono già in pensione. Il diritto al pagamento della prima rata del TFS sarebbe quindi, per me, scattato poco più di 100 giorni dalla pensione, come con la pre-fornero, cioè a fine 2012. Quindi la rata dovrebbero darmela SUBITO. Non solo. Se facessi ricorso per avere gli interessi da fine 2012 ad ora, lo vincere sicuramente e l’ INPS dovrebbe cacciare anche quei soldi. Più tardi si andrà in pensione, più alti saranno gli interessi dovuti in quanto, ripeto, riconoscere il diritto al q96 ad andare in pensione con la pre-fornero nel 2012 significherebbe anche il loro diritto ad avere il TFS dopo poco più di 100 giorni e con una prima rata di 90 mila euro e non 50 mila (lordi) come adesso è con un’ attesa di 27 mesi dal pensionamento. In pratica l’ INPS dovrebbe scucire sull’ unghia un bel po’ di soldi che non ci vogliono dare nemmeno per sogno.
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 0:34 · Modificato
Lilly C. Temo che tu abbia ragione. …i ricorsi fioccherebbero anche da parte di chi è andato col contributivo.
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 14:23
Flora C. Non merita neppure un commento….merita che tutti noi spostiamo il nostro voto verso altri lidi…#machelodicoaffa? che tanto io l’ho spostato da tempo, il mio voto! Detto questo….. resto comunque favorevole a qualsiasi azione di segnalazione di una presumibile platea vicina o al di sotto delle 3000 unità: il fatto è che se il MIUR non risponde all’appello (potrà esserci intenzionalità o no, non lo so) come si può fare? Anche contattando i nostri paladini la vedo dura…tuttavia tentiamo!
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 14:37 · Modificato
D’A. Angelo Quando devono spedire i militari in guerra non hanno bisogno del bollino così come quando devono prendere gli immigrati e foraggiare le coperative specialmente rosse
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 18:02
Anna C. Allora aspetta aspetta….. arriva la morte…. maledetti x sempre ladri governanti…
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 18:20
Salvatore P. Il nostro paese è governato dal vetero-comunista Napolitano che tiene i fili che muovono il pupo Renzi, il quale non si vergogna di pagare uno stipendio di oltre 500.000 euro al capo della polizia e far inserire il canone nella bolletta elettrica per distribuire i compensi che abbiamo visto ai dirigenti RAI, e qui la ragioneria dello stato non trova niente da ridire, mentre interviene “a gamba tesa” sulle pensioni di poco meno di 4.000 insegnanti e lavoratori della scuola che hanno lavorato al contrario di molti politici che percepiscono il vitalizio senza sapere manco cosa voglia dire “LAVORARE”. Questo è quello che ci hanno fatto avere quel grande numero di allocchi che continua imperterrito a votare per PD, FI e altri che hanno fatto i patti, adesso gotevi quello che vi stanno in….lando.
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 21:57

Salvatore S.
29 luglio alle ore 9:34

In questo modo non informiamo bene il gruppo di come stanno le cose e si rischia che la Gnecchi trovi un facile alibi per non operare nella sua qualità di decisore insieme a Damiano sull’ottava salvaguardia. Dobbiamo raccogliere i contenuti in unico post, quelli che stanno nel diario della mia pagina e altri commenti. Si ripete un’occasione per riparlare di quota96scuola nel solito calderone degli esodati ma non c’è da avere paura di contaminazione, c’è da proporre per risolvere un problema. Credo che Chiara Farigu, Giordano Vittoria debbano essere informate. Bisogna che si faccia chiarezza e ribaltare la tesi Gnecchi sul Miur che userà in commissione per non risolvere. Si metta un post in alto, fare presto.
Pina S. FORZAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 9:44
Rossella D. G. Vittoria abbiamo bisogno di te!!!!!
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 9:46
Rossella D. Chiara F. abbiamo bisogno di te!!!!
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 9:46
Francesca de A. Forza kiara aiutaci
Mi piace · Rispondi · 3 · 29 luglio alle ore 10:15
Vera L. Loro ci contano e noi incrociamo le dita????
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 11:26
Domenico B. L’ULTIMA CHANCE.
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 11:56
Mariaassunta V. Help!!!!!
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 12:06
Emilia P. Non è possibile che il miur non sappia quanti siamo, anche perché se non sbaglio, a suo tempo ci avevano fatto compilare una sorta di autocertificazione.
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 12:46
Valeria C. esatto!
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 15:15
Lilly C È tutta una scusa….!
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 17:29
Salvatore P Dai conteggi effettuati a suo tempo con la compilazione della scheda proposta dal MIUR, risultavamo essere 3976. Pensate un paese di 60 MILIONI di abitanti non è riuscito (non ha voluto!) mandare in pensione questi 4 “gatti” che avevano iniziato l’anno scolastico 2011/12. La legge fornero per il mondo della scuola doveva partire dal 1° settembre 2012. Ma non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 21:24
Domenico B. Emilia hanno giocato sulla nostra pelle. NOI NON SIAMO NUMERI !!!!!!!!!!! Voteremo sempre NO al RF.
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 13:08
Lilly C. Sono d’accordo! Ci vuole la penna di Kiara o di Giuseppe o Salvatore o di chi si sente in grado….Essere presi x i fondelli in questo modo è il colmo! Dobbiamo reagire ,x salvaguardare la nostra dignità ! (Far ricadere la colpa su di noi….demenziale!)
Mi piace · Rispondi · 3 · 29 luglio alle ore 23:01 · Modificato
Lilly C Chiaramente il motivo in primis è fare pressione e contrastare/ ribaltare la tesi della Gnecchi.
Mi piace · Rispondi · 3 · 29 luglio alle ore 17:47
Memy R. Dobbiamo reagire! È necessaria la penna di Giuseppe Grasso e di Salvatore Salerno!
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 22:57
Salvatore P.Scusate ma mi è sfuggita l’ultima della Gnecchi. Potete aggiornarmi? Grazie
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 21:29
Lilly C. RISPOSTA DELLA GNECCHI AL DOCUMENTO inviato da Giuliana Sassari a nome del Comitato q96: Il problema non siamo  noi, la ragioneria non accetta un numero individuato da noi serve una certificazione da chi ha la responsabilità di fornire un dato.
Siamo all’VIII salvaguardia, l’esperienza ci dimostra che serve una certificazione
che la ragioneria riconosca, non ricordate che nel DL 94 alla Camera vi avevamo
inserito ? Quota 96 e eliminazione delle penalizzazioni approvati e inseriti alla
Camera sono state tolti in senato per la contestazione della ragioneria che non ha
ritenuto di bollinare il testo, il senato ha tolto le 2 norme ! ! !
Noi possiamo anche fare la bella figura con voi , ma senza una certificazione
ufficiale sui numeri e gli oneri non arriverete in legge.
In commissione chiederò che il miur fornisca il numero. L’ho già fatto prima della
stesura del testo dell’VIII in modo informale, lo farò in modo formale, ma non ho
l’abitudine di illudere o promettere, l’esperienza del 2014 dovrebbe farvi capire
che non era stata sufficiente neanche l’approvazione in aula !
Capisco la vostra situazione, la delusione provata nel 2014 è ancora viva, quota 96
è stato un impegno serio per noi, la bocciatura una violenza che noi abbiamo subito
almeno quanto voi. L’esperienza della salvaguardia di docenti come familiari che
hanno assistito disabili nel 2011 autorizza la ragioneria ad essere ancora più dura
proprio perché anche quei numeri certificati solo dall’inps non sono risultati
reali, durante quest’ultimo anno scolastico sono andate in pensione 1200 persone,
come ricorderete è servito un emendamento specifico in stabilità per permettere
loro di andare in pensione.
Chiederò il dato ufficialmente in commissione.
Cordiali saluti Luisa Gnecchi

Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 21:35
Gerardo M. Ma perché continuate a contattare questa gentaglia……. Bisogna solo ripagarli col voto!!!!!
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 12:48
Giuliana Sassari Gerardo M. SE TI VA DI FARE IL BRONCIO SPERANDO DI FAR LORO UN DISPETTO, FAI PURE. IO PREFERISCO ESSERE UN’ASINA TESTARDA CHE UNA PECORA BELANTE. SCRIVO PER FARGLI SAPERE CHE CI SIAMO E SIAMO PRONTI A RESTITUIRGLI IL “FAVORE” .VOI LIBERI DI COMPORTARVI COME CREDETE MEGLIO MA, VI PREGO, ASTENETEVI DAL DISFATTISMO.
Mi piace · Rispondi · 4 · 31 luglio alle ore 16:48 · Modificato
Mariaassunta V. Anch’io sono del parere di tentare,giusto per non dover dire in seguito :”magari,se ci avessimo provato…”
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 17:05
G. Vittoria Dai ragazzi, non è il caso di discutere tra noi o di formulare giudizi. Massimo riguardo per chi ancora ha la forza di prendere iniziative nonostante tutto e comprensione per chi invece non ce la fa più.
C’è una proposta di legge che ci riguarda, il PD ha potere decisionale (Anche se poi a decidere è la RDS) perciò chiunque faccia un tentativo è da apprezzare.
Mi piace · Rispondi · 3 · 31 luglio alle ore 16:57
Giuliana Sassari Nessuna intenzione di offendere Gerardo né chi la pensa come meglio crede….sono certa che neppure lui avesse intenzione di criticare.  Tuttavia rendermi conto che c’è chi ritiene cosa buona e giusta mostrare la dignità offesa, stando ad aspettare che coloro che ci hanno ci ha rovinato la vita “la paghino” un giorno che forse non verrà, ha suscitato la mia reazione… come avevo già scritto: vi prego di non sabotare le poche forze che ancora sostengono qualcuno di noi, con sterili esortazioni alla resa….OK PER ME FINISCE QUI: NESSUNA ANIMOSITA’.
Mi piace · Rispondi · 4 · 31 luglio alle ore 17:19
Pina S. FORZA Giuliana!!!!
Mi piace · Rispondi · 2 · 31 luglio alle ore 17:24
Memy R. Forza Giulana.! Non ti abbattere
Mi piace · Rispondi · 2 · 31 luglio alle ore 17:48
Lilly C. Anche qui non contano le parole ma i fatti: grazie Giuliana per il tuo impegno!
Mi piace · Rispondi · 4 · 31 luglio alle ore 18:08

Salvatore S.
29 luglio alle ore 14:02

Ci credete o non ci credete, voterete per quello che vi pare, ma oggi serve sostenere un’iniziativa che nasce dal disegno di legge della Lega Nord (3000 exquota96scuola) e dalla corrispondenza fra le nostre colleghe Maria Laura C. e Giuliana Sassari con la Gnecchi, componente autorevolissima a modo suo della commissione lavoro di Damiano che dovrà decidere sull’ottava salvaguardia. In questo modo non informiamo bene il gruppo di come stanno le cose e si rischia che la Gnecchi trovi un facile alibi per non operare nella sua qualità di decisore insieme a Damiano sull’ottava salvaguardia. Dobbiamo raccogliere i contenuti in unico post, quelli che stanno nel diario della mia pagina e altri commenti. Si ripete un’occasione per riparlare di quota96scuola nel solito calderone degli esodati ma non c’è da avere paura di contaminazione, c’è da proporre per risolvere un problema. Credo che Chiara F., G. Vittoria debbano essere informate. Bisogna che si faccia chiarezza e ribaltare la tesi Gnecchi sul Miur che userà in commissione per non risolvere. Occorre che la Gnecchi e tutti i parlamentari di qualsiasi partito e movimento sappiano che nell’ottava salvaguardia devono entrare 2000 docenti e ata quota96scuola per andare in pensione dal 1 gennaio 2017. E’ possibile, senza illudersi. Non si può stare fermi e dire e ridire le solite cose. Si apra un contatto ufficiale con la commissione del comitato quota96scuola, si chieda un’audizione, chi può solleciti chiunque e chi può scriva la richiesta precisa: 2000 exquota96scuola nell’ottava salvaguardia senza censimenti preventivi del Miur. Si metta un post in alto, fare presto. Chiedo a Giordano Vittoria di mettere questo post in alto nel gruppo e concentrare qui tutte le notizie e i commenti. Martedì 2 agosto si riunisce la commissione lavoro alla Camera.
Ettore F. dai conti miur i quota 96 scuola dovrebbero essere meno di 2000 unità…..
Mi piace · Rispondi · 3 · 29 luglio alle ore 14:19
Elena A. Io non ho un osservatorio nazionale, come invece dovrebbe avere il nostro datore di lavoro..So solo che, nella provincia di Biella, su 6 assistenti amministrativi quota96, siamo rimaste in 3. Desumo quindi che il conteggio di 2000 “quotati” rimasti ancora intrappolati in tutta Italia potrebbe essere vicino alla realtà.
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 14:36
Vera L. Cosa posdiamo fare?
Grazie
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 14:48
Enrico . Ancora si spera ? Altra porta sbattuta in faccia? Certo si continua a sperare ma e’ dura credere che si trovi una soluzione.sono bastardi dentro….
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 15:00
Maria Gabriela C. Intanto suamo andati e andiamo in pensione per conto nostro
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 15:49
Nino C. Sono daccordissimo con Salvatore
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 15:59
G. Vittoria
foto di G. Vittoria riguardante la scadenza presentazione emendamenti
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 16:10
Salvatore S. Infatti. Ma anche questo termine può essere spostato e quella è la proposta Damiano. Ci sono tutti gli altri partiti e movimenti in quella Commissione, poi ci sarà tutto un iter. Se ci si muove subito sull’alibi del Miur e Ragioneria che non danno i numeri il discorso può essere ripreso a settembre. Si fa in tempo.
Mi piace · Rispondi · 4 · 29 luglio alle ore 16:13
G. Vittoria Salvatore S. se hai un’idea sul da farsi, manifestala.
Mi piace · Rispondi · 3 · 29 luglio alle ore 16:18
Salvatore S. G. Vittoria, ho già scritto nell’ultimo post. Si può fare una lettera ufficiale del comitato quota96scuola richiedendo audizione, si può proporre tramite la Gnecchi, se risponde ancora, il numero di 2000 senza censimento preventivo miur, Chiara potrebbe scrivere un articolo sul alganews, io potrei riprenderlo su professione insegnante e AND, si piò scrivere a Damiano e tutti i gruppi parlamentari… C’è urgenza ma comunque va tenuta alta l’attenzione e si può riprendere a settembre. Nell’ultima salvaguardia hanno chiuso con il 31 dicembre 2015 e i docenti sono andati in pensione il giorno dopo 1 gennaio 2016, a settembre fanno in genere un monitoraggio e conferenza di servizio.
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 16:36 · Modificato
Giuliana Sassari OK Salvatore S. . Chi è scettico, per favore,si astenga dal disfattismo…Siamo già abbastanza provati….
Mi piace · Rispondi · 8 · 29 luglio alle ore 16:18
Giuliana Sassari “Bisogna che si faccia chiarezza e ribaltare la tesi Gnecchi sul Miur che userà in commissione per non risolvere. Occorre che la Gnecchi e tutti i parlamentari di qualsiasi partito e movimento sappiano che nell’ottava salvaguardia devono entrare 2000 docenti e ata quota96scuola per andare in pensione dal 1 gennaio 2017.” CONDIVIDO LE PAROLE DI SALVATORE CHE HO RIPORTATO QUI….
Mi piace · Rispondi · 5 · 29 luglio alle ore 16:32
G. Vittoria Intanto si potrebbe dire alla Gnecchi che ufficializzare il numero degli aventi diritto da parte del Miur non ha senso visto che negli emendamenti del 2014 e 2015 rispettivamente alla PA e 7° salvaguardia si parlava di 4000 unità e qualora il numero fosse stato superiore, L’INPS avrebbe provveduto al monitoraggio delle domande presentate, definendo un elenco numerico delle stesse basato su un criterio progressivo risultante dalla somma dell’età anagrafica e dell’anzianità contributiva vantate dai singoli richiedenti alla data del 31 dicembre 2012 .
Oggi si parla di 2000…basta applicare lo stesso criterio… tanto non siamo di +
Mi piace · Rispondi · 4 · 29 luglio alle ore 16:40
Salvatore S. D’accordo. Se facciamo un testo breve e chiaro, diciamo un comunicato ufficiale del comitato quota96scuola, la nostra collega Giuliana Sassari che ha ricevuto risposte dalla Gnecchi scriverà a nomi di tutti, lo stesso testo va inviato a tutti i gruppi presenti in commissione compresa la Lega Nord che ha presentato un suo disegno di legge e si parla di 3000. Si deve chiedere un’audizione urgente presso la commissione, telegramma telefonico e tante mail a tutti.
Mi piace · Rispondi · 7 · 29 luglio alle ore 16:45 · Modificato
Giancarlo M. Ok, ma poi se non ascoltati e se non ricevuto risposte dovremo passare alle denunce , di accanimento, di mobbing, di ommissioni ecc. ognuno di noi ha perso qualcosa in questi anni…..dovremmo portarli in tribunale, ma per ora ok ancora fiducia…
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 17:57

Salvatore S. Appena inviato a Giuliana Sassari: va bene. Proviamo a scriverne uno vista l’urgenza. “Onorevole Gnecchi, la nostra corrispondenza è stata portata a conoscenza del gruppo exquota96scuola che si riconosce in un comitato civico che da anni si batte per un diritto che non viene riconosciuto, la pensione ai nati del 1952 e anni precedenti che raggiungevano quota96 nell’anno scolastico 2011/2012 e imprigionati dalla legge Fornero che faceva riferimento all’anno solare fino al 31 dicembre 2011. Il Comitato civico “quota96scuola” auspica che la Commissione Lavoro della Camera provveda alla convocazione per un’audizione urgente al fine di rappresentare formale richiesta di inserimento nella VIII salvaguardia del personale della scuola quota96 nell’anno scolastico 2011/2012 nei limiti di 2000 unità. Non serve alcun censimento preventivo del Miur che peraltro ha già negli anni scorsi provveduto a rilevazioni senza alcun seguito. La Commissione Lavoro Camera farebbe un atto di giustizia seppure tardivo senza bisogno di avere alcuna altra approvazione del MIUR o Ragioneria dello Stato così come è avvenuto per gli altri settori salvaguardati. Al limite, con la sola indicazione del numero massimo, si potrebbe ristabilire il principio dei vasi comunicanti fra i salvaguardati, occorre solo volontà politica. In attesa di convocazione, il comitato civico quota96scuola, gruppo più numeroso e rappresentativo della particolare categoria, conta sulla Sua sensibilità per un riscontro urgente.” Da limare e approvare da parte del gruppo. La firma in calce deve essere la tua Giuliana Sassari e poi sotto metti l’approvazione del direttivo del Comitato civico. Per unificare commenti ed eventuale approvazione del testo faccio copia ed incolla nel post in alto del gruppo altrimenti non ci capiamo più niente.
Mi piace · Rispondi · 11 · 29 luglio alle ore 18:06
Nino C. Ok, molto bene così!!!!!!!!!!!!!!
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 18:32
Giuliana Sassari Per me va bene inviare con la mia firma il testo approvato dal Comitato. Datemi l’ OK. ( Ora mi reco da mia madre, mercoledì ha compiuto 95 ma lei non lo sa, anche se l’abbiamo festeggiata….L’ Alzheimer non perdona…).INVIERO’ stasera, al mio rientro.
Mi piace · Rispondi · 13 · 29 luglio alle ore 18:33

Clotilde T. Giuliana un abbraccio a te e alla tua mamma❤ capisco benissimo la situazione, è stata la mia.
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 18:45
Maria Laura C. Giuliana,un abbraccio alla tua mamma!
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 19:35
Maria Laura Celli❤
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 19:35
Francesca de A. Giuliana anche la mia mamma come la tua un abbraccio
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 19:41
Lilly C. La mia mamma aveva la demenza senile…il risultato è cmq lo stesso. Un abbraccio alla tua mamma ,tienila stretta… io sono sicura che anche se non sembra le mamme avvertono il calore e ľ’affetto della vicinanza delle persone care.
Mi piace · Rispondi · 3 · 29 luglio alle ore 21:14
Pina S. Un abbraccio alla tua mamma, di cuore!
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 21:20
Elida C. Ti sono vicina Giuliana❤
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 12:59
Giuliana C. ❤
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 23:52
Rosanna Z. Grazie, per me va bene
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 20:41
Rosanna Z. TENTIAMO UNITI ANCORA….LA DISPERAZINE FINIRà???
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 20:45
Lilly C. Sono ďaccordo….grazie ancora! .
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 21:19
Pina S. Forza ragazzi, crediamoci ancora!
Mi piace · Rispondi · 1 · 29 luglio alle ore 21:21
Raffaele S. Per me, non gioco più. Onore ai cittadini di Taranto che hanno accolto quella m….ente del presidente del consiglio come merita.
Mi piace · Rispondi · 2 · 29 luglio alle ore 22:07
Mapi L. Ok.
Mi piace · Rispondi · 29 luglio alle ore 22:22
Agnese S. Che possiamo fare !!!!
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 0:15
Maurizio B. Va bene….speriamo sempre
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 12:52

M. Teresa Ida Cosa devo fare?
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 14:08
Lilly C La Gnecchi ha risposto!
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 18:07
Pina S. e che dice?????
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 18:10
Lilly Caruzzo RISPOSTA DELLA GNECCHI AL DOCUMENTO: Il problema non siamo noi, la ragioneria non accetta un numero individuato da noi
serve una certificazione da chi ha la responsabilità di fornire un dato.
Siamo all’VIII salvaguardia, l’esperienza ci dimostra che serve una certificazione
che la ragioneria riconosca, non ricordate che nel DL 94 alla Camera vi avevamo
inserito ? Quota 96 e eliminazione delle penalizzazioni approvati e inseriti alla
Camera sono state tolti in senato per la contestazione della ragioneria che non ha
ritenuto di bollinare il testo, il senato ha tolto le 2 norme ! ! !
Noi possiamo anche fare la bella figura con voi , ma senza una certificazione
ufficiale sui numeri e gli oneri non arriverete in legge.
In commissione chiederò che il miur fornisca il numero. L’ho già fatto prima della
stesura del testo dell’VIII in modo informale, lo farò in modo formale, ma non ho
l’abitudine di illudere o promettere, l’esperienza del 2014 dovrebbe farvi capire
che non era stata sufficiente neanche l’approvazione in aula !
Capisco la vostra situazione, la delusione provata nel 2014 è ancora viva, quota 96
è stato un impegno serio per noi, la bocciatura una violenza che noi abbiamo subito
almeno quanto voi. L’esperienza della salvaguardia di docenti come familiari che
hanno assistito disabili nel 2011 autorizza la ragioneria ad essere ancora più dura
proprio perché anche quei numeri certificati solo dall’inps non sono risultati
reali, durante quest’ultimo anno scolastico sono andate in pensione 1200 persone,
come ricorderete è servito un emendamento specifico in stabilità per permettere
loro di andare in pensione.
Chiederò il dato ufficialmente in commissione.
Cordiali saluti Luisa Gnecchi
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 18:45
Visualizza altre risposte
Mapi L Non è connesso nel weekend.Lo avevo detto.
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 23:32

Salvatore S ho letto e preparato una proposta di risposta. Vedi post relativo.
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 23:12
Maria Gabriela C. Grazie per non esservi scoraggiati dopo tante delusioni
Mi piace · Rispondi · 2 · 31 luglio alle ore 0:19
Silvana S. Non arrendersi mai…
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 9:25
Giancarlo M. Non possono discutere di riforma delle pensioni solo soggetti che sono o andranno in pensione da privilegiati…
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 17:46
Salvatore S. Commentate ed esprimetevi sulle proposte sempre nel post fissato in alto. La commissione Lavoro si riunisce martedì 2 agosto. Grazie.
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 23:43

Giuliana Sassari 1) fissare il numero di 2000 unità di exquota96scuola come limite massimo come è stato fatto per altre categorie nelle precedenti salvaguardie
2) l’audizione presso la Commissione lavoro della Camera di una nostra rappresentanza che illustri le nostre motivazioni.
Lei, on. Gnecchi ha risposto solo sul primo punto reiterando fatti che conosciamo molto bene, avendoli patiti in prima persona.
Inoltre, pur essendo rappresentante della Commissione lavoro
( pubblico e privato), forse non ritiene di essere investita da mandato anche per i dipendenti del settore pubblico quali gli exquota96scuola ma sembra ritenere che il Ministero e la Ragioneria dello Stato contino più del Parlamento e del Governo, in contraddizione con quanto stabilito nella la Costituzione Italiana.
Il Comitato Civico exquota96 scuola si aspetta dalle Istituzioni risposte precise e puntuali come dovuto in uno Stato di Diritto. PER IL COMITATO CIVICO QUOT96ASCUOLA Paola Giuliana P.
Mi piace · Rispondi · 3 · 31 luglio alle ore 23:48 · Modificato
Giuliana Sassari Salvatore Salerno e TUTTI. Ditemi se va bene…naturalmente scriverò una brevissima asettica introduzione…
Mi piace · Rispondi · 3 · 31 luglio alle ore 23:47
Salvatore S. Bravissima Giuliana Sassari. Copia ed incolla nel post fissato in alto. In questo momento scrivi a nome del comitato civico e va bene così come risposta interlocutoria. Abbiamo tempo per scrivere ogni altra cosa. Grazie.
Mi piace · Rispondi · 3 · 31 luglio alle ore 23:49
Nino C. Ok, d’accordo con entrambi!!!!!!!!!!!
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 2:02

Giuliana Sassari
30 luglio alle ore 16:30

RISPOSTA DELLA GNECCHI AL DOCUMENTO: Il problema non siamo noi, la ragioneria non accetta un numero individuato da noi
serve una certificazione da chi ha la responsabilità di fornire un dato.
Siamo all’VIII salvaguardia, l’esperienza ci dimostra che serve una certificazione
che la ragioneria riconosca, non ricordate che nel DL 94 alla Camera vi avevamo
inserito ? Quota 96 e eliminazione delle penalizzazioni approvati e inseriti alla
Camera sono state tolti in senato per la contestazione della ragioneria che non ha
ritenuto di bollinare il testo, il senato ha tolto le 2 norme ! ! !
Noi possiamo anche fare la bella figura con voi , ma senza una certificazione
ufficiale sui numeri e gli oneri non arriverete in legge.
In commissione chiederò che il miur fornisca il numero. L’ho già fatto prima della
stesura del testo dell’VIII in modo informale, lo farò in modo formale, ma non ho
l’abitudine di illudere o promettere, l’esperienza del 2014 dovrebbe farvi capire
che non era stata sufficiente neanche l’approvazione in aula !
Capisco la vostra situazione, la delusione provata nel 2014 è ancora viva, quota 96
è stato un impegno serio per noi, la bocciatura una violenza che noi abbiamo subito
almeno quanto voi. L’esperienza della salvaguardia di docenti come familiari che
hanno assistito disabili nel 2011 autorizza la ragioneria ad essere ancora più dura
proprio perché anche quei numeri certificati solo dall’inps non sono risultati
reali, durante quest’ultimo anno scolastico sono andate in pensione 1200 persone,
come ricorderete è servito un emendamento specifico in stabilità per permettere
loro di andare in pensione.
Chiederò il dato ufficialmente in commissione.
Cordiali saluti Luisa Gnecchi
Elena A. Come dire…”c’avete provato!”.. Grazie Giuliana.
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 16:37
Maria Laura C. conviene controrisponder?
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 16:44
Giuliana Sassari Ditelo voi..
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 16:56
Gerarda C. Di chi la colpa? Non ce la facciamo piu’! Tutti conoscono la storia dei quota 96 e nessuno vuole trovare la soluzione piu’ idonea per queste persone.
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 16:58

Chiara F. È sempre la solita tiritera dei numeri e della copertura. Non se ne esce. Ma chi ha ancora energie e ci crede fa bene a combattere come fa Giuliana Sassari
Mai lasciare nulla di intentato ma loro del Pd dovrebbero schifarsi da soli
Mi piace · Rispondi · 9 · 30 luglio alle ore 17:10
Salvatore S. Il commento a caldo è perfetto ma datemi qualche minuto, non apro il computer da due giorni. Ci vuole comunque una risposta alla Gnecchi.
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 22:02
Giuliana Sassari Le energie sono in esaurimento ma la disperazione è inversamente proporzionale….Altri DUE anni, NO!
Mi piace · Rispondi · 6 · 30 luglio alle ore 17:17
Clotilde T. Ma possibile mai che in un parlamento ‘democratico’ possa avvenire tutto questo???????!!!!!! Che uno o più membri di una commissione chieda a un ministero dei dati (cosa che sembra sia avvenuta più volte in passato) e questo non li fornisca????!!!! E se non li fornisce quegli stessi membri lascino cadere la cosa senza chiedere giustificazioni e senza far valere una proprio diritto/dovere????? Che farsa e’ questa? Se la Gnecchi ha un po’ di dignità li deve prendere poiché è un dato che serve a un ‘lavoro’ che sta svolgendo…e’ come dire che a noi non forniscano il numero degli alunni delle nostre classi o non so che altro inerente al nostro lavoro. Se non mi vengono forniti io mi faccio valere!!!!!
Mi piace · Rispondi · 7 · 30 luglio alle ore 17:26
Salvatore S. Il commento a caldo è perfetto ma datemi qualche minuto, non apro il computer da due giorni. Ci vuole comunque una risposta alla Gnecchi.
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 22:03
Lilly C. Il Miur è diventato un mulino a vento?(cmq ora pare le sia tornata la memoria….) Mi chiedo anche : hanno e avevano il numero certificato esatto degli esodati delle varie salvaguardie? Perché si accaniscono così tanto con noi? Hanno paura dei ricorsi ? Che il numero lieviti?
Mi piace · Rispondi · 4 · 30 luglio alle ore 17:46 · Modificato
Mapi L. Falsi.falsi.falsi
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 19:59
Memy R. Nelle salvaguardie precedenti il numero certificato degli esodati non l hanno mai avuto ma sono andati in pensione.
Mi piace · Rispondi · 2 · 31 luglio alle ore 15:37
Lilly C.Sentiamo che dice Salvatore S.
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 17:35
Mauro B. Rispondere che il MIUR i numeri li aveva già dati a suo tempo e non valse a nulla quindi sono p
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 17:46
Vito S. Infatti, non hanno voluto ascoltare! Prendono tempo …e così andremo tutti in pensione per raggiungimento dei 42a 10m!
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 17:48
Mauro B. …quindi sono loro della commissione che devono decidere e pretendere e non la ragioneria con le bollinature varie
Mi piace · Rispondi · 3 · 30 luglio alle ore 17:49
Laura G. Nn ho più parole. Tra poco nn avremo bisogno di nessuna salvaguardia perché avremo tutti raggiunto i requisiti fornero. Prima eravamo troppi,ora troppo pochi……quando l’ultimo di noi andrà in pensione che nn ci facciano una Salvaguardia dicendo che hanno rimediato all’errore !!!
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 18:06
Laura G. Mi raccomando , per il 2019!
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 18:07
Patrizia D. Tutte balle quelle della Gnecchi ..,sapevano i numeri degli esodati ??? No ,di certo ,altrimenti non avrebbero dovuto fare ben VIII salvaguardie ,Giuliana Sassari chiediglielo ,perché per loro otto salvaguardie e per Quota96 nulla ????!!!!!
Mi piace · Rispondi · 7 · 30 luglio alle ore 18:47
B. Rina NON HO PAROLE
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 19:01
Francesca de A. Dovevano essere 52.000 e sono diventati 170.000 perché per loro non ci sono mai problemi?
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 19:18
Lilly C. Non so in quale salvaguardia il numero degli esodati che hanno fatto richiesta di pensione è stato inferiore alle stime. La somma stanziata rimasta inutilizzata (consistente)è stata poi stonata per altri scopi… fanno ciò che vogliono…..(quando e come vogliono…! )
Mi piace · Rispondi · 5 · 30 luglio alle ore 19:55 · Modificato
Rosanna Z. Hai ragione … Non hanno nessuna intenzione perché con i nostri soldi e le nostre ritardate liquidazione fanno altri giochi… Non siamo stupidi…. Noi abbiamo studiato e tanto…..
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 22:05
Mapi L. Salvatore S. sarà reperibile su facebook tra domani sera e lunedì
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 19:53
Fernando S. Come volevasi dimostrare : queste della gnecchi sono tutte balle, l’esperienza dimostra che per gli esodati non hanno chiesto alcuna certificazione, solo per q96 scuola diventa necessaria ma mai sufficiente, perché ci hanno contato e ricontato ma arrivati al dunque, c’è lo stralcio o esigenze più urgenti, che vadano tutti al diavolo
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 19:58 · Modificato
Nicola S. Questa risposta della Gnecchi mi ricorda le pietose giustificazioni di certi miei allievi quando non avevano fatto i compiti per casa tipo: “Sì che li ho fatti ma il mio fratellino piccolo ci ha vomitato sopra”. A loro potevo qualche volta perdonare ma a lei NO ed a quelli come lei MAI. Ma non si ricordano che quando era ministra la Carrozza è stato fatto un censimento per tutti i q96 protocollato e bollinato in modo del tutto ufficiale? Basterebbe stornare dalla lista chi è già in pensione (qualcuno purtroppo ormai sotto terra) ed il gioco sarebbe fatto. Quando devono fare i loro porci comodi con banche, privilegi, scappatoie per non finire in galera, di bollini non c’ è bisogno. Detto e fatto: loro a godere e noi a mostrare le chiappe per verificare se sono regolarmente bollinate. Morte al PD ed al referendum votiamo NO, NO e poi NO (ammesso che c’è lo facciano fare, visto che giorno dopo giorno sentono la puzza della cacca che hanno seminato salire sempre più verso le loro dis-onorevoli narici)
Mi piace · Rispondi · 5 · 30 luglio alle ore 20:04
Patrizia B. Grazie per il lavoro svolto Giuliana Sassari ma quota 96 rimarrà l’incognita …cestinata dai vari politici che l’hanno trattata
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 20:06
Fernando S. “q96 è stato un impegno serio per noi, la bocciatura una violenza che noi abbiamo subito almeno quanto voi” ma va a cagare, tu non ti immagini neanche lontanamente cosa abbiamo provato noi in questi cinque anni
Mi piace · Rispondi · 7 · 30 luglio alle ore 20:09
Alma Z. Non hanno numeri certi per nessuno e poi…. tutti i q96 sono calati di numero, sia nel pubblico che nel privato, esodati e non, per anticipata, opzione donna, 104…. non solo quelli della scuola. Non per questo è giusto e meno crudele escluderli anche da questa salvaguardia. Discorsi che non reggono… Vedremo cosa cambia adesso che sa che dietro a Giuliana Sassari c’è il comitato… Mah!
Mi piace · Rispondi · 2 · 30 luglio alle ore 20:11
Edi M. Gnecchi, che ci state a fare?
Mi piace · Rispondi · 5 · 30 luglio alle ore 20:36
C. Giovanni Non conta niente,come la Ghizzoni,lo stesso dicasi per Damiano, come dire vorrei ma non posso;
Mi piace · Rispondi · 1 · 30 luglio alle ore 21:04
Edi M. A casa.
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 21:56
Rosalba M. Questa non è una risposta adeguata ma rivela la pochezza della nostra classe politica.
Mi piace · Rispondi · 5 · 30 luglio alle ore 21:50
Rosanna Z. Come hanno fatto ad avere il numero certo dei pensionati di quest’anno che la signora Gnecchi scrive 1200? E noi in tutto questo tempo eravamo invisibili????…. E questi politici sono pagati da noi perchè dovrebbero risolvere i problemi dei cittadini!!! Poveri noi
Mi piace · Rispondi · 5 · 30 luglio alle ore 22:00 · Modificato
Lilly C. Io ho capito…ma mi posso sbagliare , che quest’anno ben 1200 persone hanno fatto domanda e ottenuto la pensione con la 104…tale numero non coincide con le stime delľinps ….vuol far capire che ora i cordoni della borsa sono ancor piace stretti….visto che le domande superano le stime sbagliate delľInps. ..ma noi che c’ entriamo se alľInps ci sono degli incapaci??????
Mi piace · Rispondi · 5 · 30 luglio alle ore 22:16
Patrizia B.
Mi piace · Rispondi · 30 luglio alle ore 22:06
Raffaele S. Come dire che chi deve far parte dell’ottava salvaguardia è stato già deciso a livello di ragioneria e di governo. Abbiamo avuto modo di vedere più volte come decisioni prese a livello di commissione non hanno alcun valore in un paese in cui il Parlamento non conta un cazzo. L’unica possibilità che abbiamo di andare in pensione e ripristainare l’ordine costituzionale mandando a casa incapaci governativi e mezze calzette parlamentari.
Mi piace · Rispondi · 5 · 30 luglio alle ore 22:43
Nino C. BALLE, BALLE, BALLE!!!!!!!!!!!
E talmente lampante che si tratta di un indecente scusa, ci metterebbero così poco a sapere quanti siamo!!!!!
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 2:34
Ignazio F. L’unica cosa è come ripeto da tempo mandarli a casa tutti in una sola volta. Se percepiscono questo vedrete che gli viene la voglia di contarci ad uno ad uno
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 6:40
Giancarlo M. Quindi comanda la ragioneria di stato….a questo punto fareste miglior figura rendendo nelle mani del Presidente la guida del governo altro che ottava salvaguardia!
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 16:27 · Modificato
Giancarlo M. Siete peggio del governo del ventennio, molto è molto peggio…speriamo solo che finirete nello stesso modo!
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 16:35

Raffaele S. Ho il vago sospetto che finirà nello stesso modo. Dopo la vittoria dei No al referendum il tacchino non andrà via come vuole la sinistra pdiota, continuerà a vessare gli Italiani che alla fine sbotteranno e allora ci sarà il lavoro della volpe nel pollaio.
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 17:54
Salvatore S. Nella troppo garbata risposta alla Gnecchi perchè siamo persone perbene avevamo chiesto due cose: 1) fissare il numero di 2000 unità di exquota96scuola come limite massimo come è stato fatto per altre categorie nelle precedenti salvaguardie; 2) l’audizione presso la Commissione lavoro della Camera di una nostra rappresentanza che spiegasse le ragioni della richiesta. L’on. (…) Gnecchi ha risposto solo sul primo punto reiterando cose che conosciamo molto meglio di lei che, a quanto pare, pur essendo nella commissione lavoro pubblico e privato non ritiene di essere investita da mandato anche per il pubblico come sono gli exquota96scuola, lo deve fare il Ministero e la Ragioneria dello Stato conta più del parlamento e del governo malgrado la Costituzione Italiana. Sappiano che il Ministero è in tutt’altre faccende affacendato per la 107, tanta amata dai docenti. L’on. (…) Gnecchi ha il dovere di rispondere sulla richiesta di audizione e di parlare di volontà politica sua e del PD. Credo che questa può essere una risposta immediata alla Gnecchi da parte di Giuliana Sassari a nome del direttivo del Comitato Civico exquota96 scuola. Naturalmente togliere i puntini fra parentesi dopo On.le nella risposta ufficiale. Quelli ci serviranno per riempirli a piacimento al nostro interno nel gruppo. Scusate ma sto accendendo il computer dopo due giorni di pausa al mare.
Mi piace · Rispondi · 3 · 31 luglio alle ore 22:15 · Modificato
Salvatore S. Commentate ed esprimetevi sulle proposte sempre nel post fissato in alto. La commissione Lavoro si riunisce martedì 2 agosto. Grazie.
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 23:44
Umberto S Caro S., sono pienamente d’accordo a procedere con urgenza secondo la sua linea. C’è un limite a tutto e la nostra pazienza é già oltre da anni.
Mi piace · Rispondi · 1 · Ieri alle 0:37
Salvatore S. In questa fase dobbiamo avere una posizione ufficiale come gruppo rappresentativo. Di cose da scrivere ce ne sarebbero tante, della ragioneria dello Stato non ce ne frega niente, sappiamo che è una scusa. Sappiamo che decide la volontà politica del PD e del Governo e che è stato il Governo e il suo premier a bloccare tutto in Senato nel 2014. Lo diremo nel momento opportuno.
Mi piace · Rispondi · 7 · Ieri alle 10:28

Salvatore S.
31 luglio alle ore 22:16

Nella troppo garbata risposta alla Gnecchi perchè siamo persone perbene avevamo chiesto due cose: 1) fissare il numero di 2000 unità di exquota96scuola come limite massimo come è stato fatto per altre categorie nelle precedenti salvaguardie; 2) l’audizione presso la Commissione lavoro della Camera di una nostra rappresentanza che spiegasse le ragioni della richiesta. L’on. (…) Gnecchi ha risposto solo sul primo punto reiterando cose che conosciamo molto meglio di lei che, a quanto pare, pur essendo nella commissione lavoro pubblico e privato non ritiene di essere investita da mandato anche per il pubblico come sono gli exquota96scuola, lo deve fare il Ministero e la Ragioneria dello Stato conta più del parlamento e del governo malgrado la Costituzione Italiana. Sappiamo che il Ministero è in tutt’altre faccende affacendato per la 107, tanta amata dai docenti. L’on. (…) Gnecchi ha il dovere di rispondere sulla richiesta di audizione e di parlare di volontà politica sua e del PD. Credo che questa può essere una risposta immediata alla Gnecchi da parte di Giuliana Sassari a nome del direttivo del Comitato Civico exquota96 scuola. Naturalmente togliere i puntini fra parentesi dopo On.le nella risposta ufficiale. Quelli ci serviranno per riempirli a piacimento al nostro interno nel gruppo. Scusate ma sto accendendo il computer dopo due giorni di pausa al mare. Propongo questa risposta ufficiale depurata che Giuliana Sassari può inoltrare subito: “Onorevole Gnecchi, avevamo chiesto due cose: 1) fissare il numero di 2000 unità di exquota96scuola come limite massimo come è stato fatto per altre categorie nelle precedenti salvaguardie; 2) l’audizione presso la Commissione lavoro della Camera di una nostra rappresentanza che spiegasse le ragioni della richiesta. Lei ha risposto solo sul primo punto reiterando cose che conosciamo molto bene e a quanto pare, pur essendo la commissione lavoro pubblico e privato, non abbiamo ravvisato che questa fosse stata investita da mandato anche per il pubblico come sono gli exquota96scuola, Lei suggerisce una modalità vecchia trita e ritrita a giustificazione della mancata risoluzione del problema, lo deve fare il Ministero e la Ragioneria dello Stato che conterebbe più del parlamento e del governo malgrado la Costituzione Italiana. Sappiamo che il Ministero è in tutt’altre faccende affacendato per la 107, sappiamo che il Ministero ha sostenuto la nostra causa a singhiozzo e senza convinzione. Crediamo che Lei e il Presidente On.le Damiano abbiate il dovere di rispondere sulla richiesta di audizione e di parlare di volontà politica sua e del PD. Il resto lo viviamo da anni.” PER IL COMITATO CIVICO QUOT96ASCUOLA, Prof.ssa Giuliana P..

Prego ancora una volta G. Vittoria di fissare questo post in alto e commentare solo sotto quello. Grazie.

Rita Annamaria N. F. Merita unica ed ormai solita risposta: VFC
Mi piace · Rispondi · 2 · 31 luglio alle ore 22:26

Salvatore S. dopo non ora.
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 22:26
Rita Annamaria N. F. Caro amico ormai mi manca un solo anno e mi auguro solo di non incontrare nessuno di questi squallidi personaggi in un vicolo buio
Mi piace · Rispondi · 3 · 31 luglio alle ore 22:28
Flora C. Un’audizione sarebbe auspicabile così come l’ lndicazione del presunto nr. Tanto nn si superanno le 2000 unitá…se aspettiamo la risposta del Miur…campa cavallo!!!!
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 22:32
Rita Annamaria N.F. Non hanno mai voluto accettare il vero numero . Ricordo che ho insistito molto con quella gentile ” signora” D’Onghia, affinché si facesse una riconta seria. Da quel l’orecchio fu sorda , per non parlare dello squallore di altri suoi comportamenti
Mi piace · Rispondi · 3 · 31 luglio alle ore 22:36
Giuliana Sassari Ho un dubbio. Siamo concordi nel richiedere che il numero massimo degli aventi diritto sia 2000? Se fossimo di più danneggerebbe alcuni, se fossimo di meno potrebbe “spaventare” la ragioneria… Sulla richiesta ufficiale mi pare che la Gnecchi abbia già risposto: “rifarò la richiesta ufficiale in
commissione martedì così sarà a verbale e sarete sicuri, ne avrete la conferma ” ……..Quindi su questo ha preso un impegno.. Già precedentemente aveva scritto: “Il problema non siamo noi, la ragioneria non accetta un numero individuato da noi
serve una certificazione da chi ha la responsabilità di fornire un dato.
Siamo all’VIII salvaguardia, l’esperienza ci dimostra che serve una certificazione
che la ragioneria riconosca, non ricordate che nel DL 94 alla Camera vi avevamo
inserito ? Quota 96 e eliminazione delle penalizzazioni approvati e inseriti alla
Camera sono state tolti in senato per la contestazione della ragioneria che non ha
ritenuto di bollinare il testo, il senato ha tolto le 2 norme ! ! !
Noi possiamo anche fare la bella figura con voi , ma senza una certificazione
ufficiale sui numeri e gli oneri non arriverete in legge.
In commissione chiederò che il miur fornisca il numero. L’ho già fatto prima della
stesura del testo dell’VIII in modo informale, lo farò in modo formale, ma non ho
l’abitudine di illudere o promettere, l’esperienza del 2014 dovrebbe farvi capire
che non era stata sufficiente neanche l’approvazione in aula ! ” QUINDI non mi sembra utile insistere a dirle che la Commissione può agire a PRESCINDERE…in autonomia…. INVECE Possiamo reiterare la richiesta di audizione (anche se sanno benissimo TUTTO su di noi e del nostro vulnus…) Comunque in un’ ulteriore brevissima Mail, che ho postato sopra, la Gnecchi ribadisce che richiederà ufficialmente il dato in Commissione. Penso che con lei dovremmo smorzare i toni… Se le sue dichiarazioni non saranno seguite dai fatti, darete il via ai fischi…ma in questa fase usiamo i toni più civili che ci è possibile….anche perchè se scrivo con il mio nome non intendo usare modi inurbani che non mi appartengono….( Sono coriacea ma non credo nella forza delle parolacce tranne quando ci si martella un dito…SCHERZO:::) Allora, Salvatore S. ridimensioniamo la mail alla richiesta di audizione?
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 23:20
Salvatore S. Si. C’è un post specifico nel gruppo. Naturalmente tu hai tutto il diritto di cambiare e correggere come vuoi visto che firmerai ma il testo ufficiale del comitato civico è quello. Se vuoi, in chiusura, puoi aggiungere che apprezziamo quella richiesta al Miur ma si tratta di un problema politico del PD e del governo che attraverso la Commissione Lavoro dovranno dire SI o NO. Non vogliamo scuse.
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 23:24 · Modificato

Rita Annamaria N. F. Abbiamo smorzato i toni con tutti …..l’esito?lo stiamo vivendo sulla nostra pelle . Questa è ventricolare da 4 soldi ,pur di apparire si venderebbe anche la madre.la verità è che non c’è la volontà politica di risolvere la questione Q 96,
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 9:01

Rita Annamaria N.F. La storia della mostra vicenda ce lo dimostra .quest’estate

La storia della nostra vicenda ce lo dimostra .questi esseri immondi dicono di temere le rivolse di altri.a nulla e ‘servito dimostrare che gli unicità avere subito danni da quella s schifezza della Fornero siamo stati noi .lo capite che quella sottospecie di essere immondo non muove foglia senza il permesso di chi gli ha messo il culo sulla poltrona?
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 9:10
Salvatore S. Commentate ed esprimetevi sulle proposte sempre nel post fissato in alto. La commissione Lavoro si riunisce martedì 2 agosto. Grazie.
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 23:37 · Modificato
M. Maria Apprezzo molto il vostro impegno ma ritengo inutile perdere del tempo con questi politici di m.
..che non ci considerereranno mai! Eravamo pochi 2 anni fa, ora siamo ancora meno e a livello elettorale non contiamo nulla!!Ma non vi ricordate più la Ghizzoni sembrava che non riuscisse a dormire la notte per perorare la nostra causa. Tutti dietro a ringraziarla per ciò che stava facendo e poi…puff sparita nel nulla e noi ..rimasti con un bel palmo di naso! E così potrei continuare . A me purtroppo mancano due anni e sono sicura, a questo punto, che non me li toglierà o meglio accorcerà nessuno! Anzi mi riterrò fortunata se non verrà fuori qualcos’altro che mi allunga i tempi di permanenza a scuola.
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 23:53
M. Maria Nella commissione lavoro del 2 agosto ci saranno solo sberleffi per quota 96 . Anche Damiano che para….ulo e voltagabbana !
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 23:55
Giuliana Sassari OH YES….stiamo pedalando in salita e queste parole di sostegno ci spingono alla volata…che giubilo…(IRONIZZO)! Malumore ne ho già tanto di mio, grazie…
Mi piace · Rispondi · 3 · 31 luglio alle ore 23:59

M. Maria Il sostegno da parte mia c’è tutto . Il problema è un altro : io sono più realista del re! Non credo più ad una parola di quelli che promettono i politici soprattutto del PD
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 0:02
Salvatore S. Cari colleghi le opinioni sono libere ma, ripeto, c’é un disegno di legge formalmente presentato con dentro gli exquota96scuola, c’è una corrispondenza della nostra collega Giuliana Sassari con l’on. Gnecchi, c’è una riunione convocata il 2 agosto per l’VIII salvaguardia. Il comitato civico che ha inventato questo gruppo ha il dovere di fornire risposte ufficiali. Grazie a Giuliana Sassari che si fa portavoce ufficialmente delle nostre posizioni e delle nostre richieste.
Mi piace · Rispondi · 5 · Ieri alle 0:06 · Modificato
Lea F. Massimo rispetto e apprezzamento per chi ha ancora la forza di continuare la battaglia. Non capisco però che cosa ci sia di diverso questa volta rispetto agli “spiragli” che si sono ripetutamente aperti e regolarmente chiusi in questi 4 anni.
Mi piace · Rispondi · 1 · Ieri alle 9:11
Rossella D. Grazie Salvatore S. e grazie Giuliana….non lasciamo nulla di intentato….
Mi piace · Rispondi · 1 · Ieri alle 0:10
M. Maria Quello che scrivi , Salvatore , è giusto io dico semplicemente che sono sicura che non metteranno a posto la nostra questione. Detto questo mi pare che quanto abbiate scritto tue Giuliana sia condivisibile. Incrociamo le dita e…chissà che non arrivi questa bella sorpresa
Mi piace · Rispondi · 2 · Ieri alle 0:11
M. Maria
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 0:19
Raffaele S. Dopo l’esperienza del 2014 anche se ci inserissero nell’ottava salvaguardia non potremmo considerarlo un risultato comunque. Parla il Cottarelli di turno e ci ritroviamo sbattuti fuori. Solo se il pensionamento dei Q96 servisse a inchiavardare i loro sudici culoni su quelle sedie che indegnamente occupano avremmo qualche speranza. Detto questo, onore e rispetto ai colleghi che non cedono le armi.
Mi piace · Rispondi · 3 · Ieri alle 0:27
Salvatore S. Sarebbe un risultato per chi è ancora in servizio, sconterebbe uno, due e anche tre anni in meno. Le tue considerazioni hanno il loro valore ma in questo momento il comitato civico rappresentativo deve prendere posizione ufficiale.
Mi piace · Rispondi · 1 · Ieri alle 0:29
Raffaele S. Apprezzo il lavoro che state facendo e accetto la vostra come posizione ufficiale dei Q96 ma pragmatico e realista come sono, sapendo con chi abbiamo a che fare, non mi faccio illusioni.
Mi piace · Rispondi · 2 · Ieri alle 0:39
M. Maria Condivido
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 0:53
Lilly C. Nessuno ,credo, che qui si faccia illusioni….
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 8:42
Mimmo I. Quianti siamo e quanto è la spesa sostenibile dalla onnipotenza della ragioneria di stato è sempre stato il nodo da sciogliere, fatta salva la volontà politica che non c’è ( pinocchietto docet )
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 11:31

Salvatore Salerno
Ieri alle 11:34

Siamo perfettamente in linea con la prassi e la legislazione finora prodotta sulle salvaguardie dalla commissione lavoro Camera plenipotenziaria su questa materia. L’on. Gnecchi lo sa benissimo, faccia quello che ritiene, chieda ancora una volta al Miur. Ma non preannunci scuse, si preoccupi dalla volontà politica del governo, del suo partito e del suo premier. E’ quella che decide e non c’è nessuna ragioneria dello stato, organismo tecnico del mef, che ha il potere di porre veti al parlamento e al governo.
Rossella D. Ma certo…
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 11:35
Rossella D.
Rossella D. Salvatore S. e con la lega abbiamo contatti? Parlare con loro forse puo’ servire visto che hanno proposto un disegno di legge in cui i quota96 sono presenti
Mi piace · Rispondi · 2 · Ieri alle 11:37 · Modificato
Antonino T. Figurati se non abbiamo capito, il PD ci ha solo presi in giro.
Mi piace · Rispondi · 2 · Ieri alle 11:52
Maria Laura C. ho un certo sentore: questi ci fregheranno ancora una volta.Aspettano che andiamo via per età o per altro!!!!
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 12:45
Elisa Sala M. Loro preferiscono “per altro” così continuano a risparmiare ……
Mi piace · Rispondi · Adesso
Salvatore S. Bisogna cercare di avere contatti con tutti compresa la Lega ma si sappia che decide il PD e il governo. Non vorrei far ridere nessuno, vista la situazione, ma sul disegno di legge per l’ottava salvaguardia di Damiano e quindi del PD oggi scadono gli “emendamenti”. Poi si dovrebbe passare all’esame di questi emendamenti, all’unificazione dei testi di altri PDL se possibile, etc. Vedremo cosa decidono domani 2 agosto.
Mi piace · Rispondi · 3 · 19 h · Modificato

Salvatore S.
31 luglio alle ore 23:20

Propongo questa risposta ufficiale depurata che Giuliana Sassari può inoltrare subito: “Onorevole Gnecchi, avevamo chiesto due cose: 1) fissare il numero di 2000 unità di exquota96scuola come limite massimo come è stato fatto per altre categorie nelle precedenti salvaguardie; 2) l’audizione presso la Commissione lavoro della Camera di una nostra rappresentanza che spiegasse le ragioni della richiesta. Lei ha risposto solo sul primo punto reiterando cose che conosciamo molto bene e a quanto pare, pur essendo la commissione lavoro pubblico e privato, non abbiamo ravvisato che questa fosse stata investita da mandato anche per il pubblico come sono gli exquota96scuola, Lei suggerisce una modalità vecchia trita e ritrita a giustificazione della mancata risoluzione del problema, lo deve fare il Ministero e la Ragioneria dello Stato che conterebbe più del parlamento e del governo malgrado la Costituzione Italiana. Sappiamo che il Ministero è in tutt’altre faccende affacendato per la 107, sappiamo che il Ministero ha sostenuto la nostra causa a singhiozzo e senza convinzione. Crediamo che Lei e il Presidente On.le Damiano abbiate il dovere di rispondere sulla richiesta di audizione e di parlare di volontà politica sua e del PD. Il resto lo viviamo da anni.” PER IL COMITATO CIVICO QUOT96ASCUOLA, Prof.ssa Giuliana P.. Prego ancora una volta G. Vittoria di fissare questo post in alto e commentare solo sotto quello. Grazie.
Rosanna Z. Grazie Salvatore 😘
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 23:25
Mapi L. Grazie
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 23:26
Salvatore S. Giuliana Sassari, ho letto delle tue perplessità. Ti ho risposto nel modo seguente a proposito della risposta educata e pulita che sta sopra. “Si. C’è un post specifico nel gruppo. Naturalmente tu hai tutto il diritto di cambiare e correggere come vuoi visto che firmerai ma il testo ufficiale del comitato civico è quello. Se vuoi, in chiusura, puoi aggiungere che apprezziamo quella richiesta al Miur ma si tratta di un problema politico del PD e del governo che attraverso la Commissione Lavoro dovranno dire SI o NO. Non vogliamo scuse.”
Mi piace · Rispondi · 3 · 31 luglio alle ore 23:35
Ma Ro S. (L’ennesima presa in giro…)
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 23:57
Lilly C. Io ci sono….intanto Buonanotte e grazie ancora!
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 0:30
Michelina D L
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 0:47
Gigliola D B Grazie 😊
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 2:22
Salvatore S. Giuliana Sassari ha risposto alla Gnecchi e pubblicato il testo nel gruppo. Condivido quel testo con due richieste chiare e specifiche a nome del comitato civico che ha ispirato questo gruppo: 1) fissare il limite a 2000 unità e 2) richiesta di audizione urgente presso la Commissione Lavoro Camera che si riunisce il 2 agosto per proseguire i lavori più avanti e chiudere l’VIII salvaguardia esodati. Chiunque avesse voglia copi e incolli quel testo della nostra collega e lo inoltri a parlamentari e sindacalisti. Gli indirizzi sono nel sito Camera e nel web.
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 10:03
Antonino T. Signora Gnecchi, tutto è chiaro da tempo, ma se non c’è volontà si accampano scuse. Chieda aiuto alla Ghizzoni…….
Mi piace · Rispondi · 2 · Ieri alle 12:48 · Modificato
Angiolo R. Grazie per tutto cio che fate. La risposta della Gnecchi è la solita solfa trita e ritrita. Ma cosa crede, o meglio cosa spera, a forza di aspettare ci siamo davvero rincoglioniti ?
Mi piace · Rispondi · 2 · 21 h

Giuliana Sassari
Ieri alle 10:28

RISPOSTA di lunedì 1 agosto 2016

Il problema come ben sapete non è che noi fissiamo un numero, il numero deve essere
verificato, fino ad oggi tutte le platee sono state sottostimate, tanto che sia la
VI che la VII che l’VIII vengono fatte con i risparmi, quindi il suggerimento di
mettere il limite 2000 potrebbe dirlo chi non ha seguito l’iter, nessun numero lo
abbiamo inventato noi, l’unica platea sottostimata è stata quella dei familiari che
hanno assistito disabili, che ha potuto essere considerata successivamente grazie
alla norma sui vasi comunicanti, ma adesso siamo all’ultima e definitiva
salvaguardia.
Senza una certificazione del numero noi possiamo fare la bella figura di includervi,
ma non ci sarà la bollinatura.
Vi ho già detto che chiederò ufficialmente in commissione la quantificazione, ma
serietà impone di non illudere mai, l’esperienza del dl 90 dovrebbe servire a
dimostrazione che non si tratta della volontà della commissione lavoro.
Purtroppo inoltre l’alto numero di docenti già andati in pensione con la IV e la VI
salvaguardia non ci aiuta perché permette alla ragioneria di sostenere che non ci
sono mai certezze quando si tratta di personale della scuola

Inviato da iPhone

Salvatore S. Giuliana Sassari, ok. Non risponde sulla richiesta di audizione che smentirebbe quello che l’on. Gnecchi sostiene sul numero. Quando si fissa legislativamente un numero massimo la ragioneria deve bollinare per quel numero e, alla fine, possono rimanere soldi mai eccedere. Se te la senti puoi insistere su quello, intanto i colleghi scrivano al Presidente della commissione e a tutti i membri.
Mi piace · Rispondi · 4 · Ieri alle 10:35 · Modificato
Rossella D. Questa risposta e’ una vergogna!!!
Mi piace · Rispondi · 5 · Ieri alle 10:54
Rossella D.Ma quale alto numero di docenti andati in pensione con le salvaguardie precedenti???? Non mi risulta proprio …questo accanimento sul personale della scuola è offensivo e vergognoso!!!! Non ha risposto alle chiarissime richieste del comitato , elude le domande efa finta di nn capire….ma ci prende per scemi??? E’ il nostro lavoro insegnare , correggere , comprendere …..
Mi piace · Rispondi · 8 · Ieri alle 11:02 · Modificato
Salvatore S. Si tratta di quelli fruitori della L104 nel 2011, sono andati in pensione migliaia di docenti sempre dentro i numeri fisssati dal legislatore e la ragioneria non ha mosso un dito com’è giusto visto che rappresenta soltanto un organismo tecnico del MEF. La prevalenza costituzionale è del governo e del parlamento.
Mi piace · Rispondi · 4 · Ieri alle 11:02
Rossella D. Salvatore S. certo ma , come dici tu, era un numero previsto e non altissimo …..basta con sta storia che il personale della scuola e’ andato in pensione con le salvaguardie precedenti….quando si arriva alla scuola sembra tutto troppo, c’è un’accanimento…sai cosa penso? Che questi onorevoli abbiano avuto una carriera scolastica disastrata perché erano e sono degli asini e ora si rivalgono sul personale della scuola!!!😂😂😂😂😱😱😱😱
Mi piace · Rispondi · 2 · Ieri alle 11:06
Salvatore S. Rossella D., non è escluso a proposito della loro carriera scolastica.
Mi piace · Rispondi · 1 · Ieri alle 11:08
Mapi L. La prevalenza costituzionale é del governo e del Parlamento ..E si vede che governo e parlamento sono tutt’uno ormai!!
Mi piace · Rispondi · 1 · Ieri alle 11:39
M.Maria Questa risposta è un’ulteriore prova di ciò che ho scritto ieri sera. Comunque andiamo avanr
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 11:01
Alma Z. Caso mai tutte le platee saranno state sovrastimate, se ci sono stati dei risparmi… e sta storia delle certezze sul personale della scuola veramente ormai rompe un po’ le scatole… quei docenti sono andati in pensione per un’altra questione, la 104, non in quanto quota96scuola. Se le stime le fanno con le suole delle scarpe, che colpa abbiamo noi? Che lavorino meglio, tutti!!! Questa signora sta menando il can per l’aia. Non risponde alle domande e fa finta di non capire… Mi meraviglio che adesso non torni a dire che siamo ancora troppi. Comportamento molto subdolo.
Mi piace · Rispondi · 10 · Ieri alle 12:49 · Modificato
M. Maria Alma hai perfettamente ragione
Mi piace · Rispondi · 3 · Ieri alle 11:02
Lilly C. Non ho parole…
Mi piace · Rispondi · 3 · Ieri alle 11:07
Alma Z. Situazione drammatica, direi…. Non si vergognano.
Mi piace · Rispondi · 4 · Ieri alle 13:13 · Modificato
Elisa Sala M. Farebbero bene a non nominarci più. ….da tempo abbiamo capito che noi siamo lavoratori di serie zeta…si prendono solo gioco di noi.
Mi piace · Rispondi · 4 · Ieri alle 11:17
Rossella D Comunque ricordare ,all’onorevole che siamo tanti e che #maipiupd ,non farebbe male….lasciare la sua bella comoda poltrona potrebbe non piacerle!!!!
Mi piace · Rispondi · 3 · Ieri alle 11:22
Salvatore S. Siamo perfettamente in linea con la prassi e la legislazione finora prodotta sulle salvaguardie dalla commissione lavoro Camera plenipotenziaria su questa materia. L’on. Gnecchi lo sa benissimo, faccia quello che ritiene, chieda ancora una volta al Miur. Ma non preannunci scuse, si preoccupi dalla volontà politica del governo, del suo partito e del suo premier. E’ quella che decide e non c’è nessuna ragioneria dello stato, organismo tecnico del mef, che ha il potere di porre veti al parlamento e al governo.
Mi piace · Rispondi · 5 · Ieri alle 11:33
Lea F. Ma che risposta è quella della Gnecchi? Non ha un senso logico
Mi piace · Rispondi · 4 · Ieri alle 11:34
Mapi L. BRAVO!!!
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 11:40
Mapi L. Già l’ha detto che siamo tanti quando si é sorpresa del numero di e-mail pervenutole!!!Sono estremamente subdoli.!
Mi piace · Rispondi · 1 · Ieri alle 11:42
Lea F. Nell’era delle tecnologie informatiche non sapere quanti sono i q96 della scuola pubblica è un alibi veramente infantile e offende la nostra intelligenza
Mi piace · Rispondi · 10 · Ieri alle 12:05
Lilly C. Appunto!!!
Mi piace · Rispondi · 1 · Ieri alle 12:23
Rosanna Z. Si ci costringono a comprare un PC con il bonus e poi al MIUR non hanno un computer con Excel che i conti li fa da solo?????????? Ma ci credono rimbambiti????????
Mi piace · Rispondi · 2 · 17 h
Patrizia D. Che vergogna ,non c’è la volontà di risolvere Quota96 e la Gnecchi si arrampica sugli specchi …On Gnecchi siamo anziani ,ma non stupidi…MAI Più PD
Mi piace · Rispondi · 5 · Ieri alle 12:24
Mimmo I. sempre la solita e vecchia storiella …..quanti siamo ….? Cosa vogliamo …..? Dove andiamo….. ? Cosa facciamo ……? CHI VI RACCOMANDA ?
Mi piace · Rispondi · 8 · Ieri alle 12:31
Ercole V. Devono togliere i falsi Q96. Io al 31/8/2017 anni 42 e 5 mesi. Questa e’ Q96. Sono dentro? Fatemi sapere.
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 12:51
Mariaassunta V. Ma questa ci fa o ci è?
Mi piace · Rispondi · 4 · Ieri alle 12:59
Lea F. Un po’ c’è, un po’ ci fa
Mi piace · Rispondi · 2 · 24 h
Rino Z. Ecco Mimmo I., l’hai detto: chi ci raccomanda! Noi quota96scuola non abbiamo raccomandazioni, nessuno (partito o sindacato) si occupa di noi.
Questa autenticità, nostra, unica non piace a nessuno là in alto, nella sala del potere!
Mi piace · Rispondi · 7 · 23 h
Mimmo I. ADDA’ VENì ‘O REFERENDUM
Mi piace · Rispondi · 1 · 20 h

Giuliana Sassari
31 luglio alle ore 22:19

Ultima mail della GNECCHI :
state scrivendo in tanti, la cosa un po’ mi preoccupa perchè pensavo veramente che
foste rimasti pochi, speriamo in bene
Precedentemente aveva scritto:
Ovviamente ha ragione, proveremo ancora.
MIA OSSERVAZIONE PER Salvatore S. e per tutti…se si agisce senza un coordinamento rischiamo di peggiorare la situazione.

Salvatore S. Ho pubblicato un’ulteriore risposta ufficiale da limare e scrivere bene del direttivo del Comitato Civico Nazionale. Oltre alla Gnecchi bisognerebbe scrivere al Presidente Damiano e agli membri della Commissione che si riunisce martedì 2 agosto.
Mi piace · Rispondi · 3 · 31 luglio alle ore 22:21
Pina S. Giuliana Sassari + Salvatore S., io vi seguo in capo al mondo!!!!
Mi piace · Rispondi · 4 · 31 luglio alle ore 22:33
Rosanna Z. Anch’io!!!
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 22:44
Mauretta B. Idem e grazie per il vostro per tutti noi e per tenerci informati
Mi piace · Rispondi · 21 h · Modificato
Rosanna Z. Grazie Giuliana per tenerci aggiornati in questo film che non finisce più ….
Mi piace · Rispondi · 1 · 31 luglio alle ore 22:43
Salvatore S. Ok. Continuate a scrivere anche a Damiano, Presidente della Commissione e a tutti i membri di ogni partito e movimento. Il 2 agosto si riunisce la commissione. Il comitato civico risponde ufficialmente solo con Giuliana Sassari.
Mi piace · Rispondi · 4 · 31 luglio alle ore 23:13 · Modificato
B.Rina ANCH’IO
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 22:57
Salvatore S. Commentate ed esprimetevi sulle proposte sempre nel post fissato in alto. La commissione Lavoro si riunisce martedì 2 agosto. Grazie.
Mi piace · Rispondi · 31 luglio alle ore 23:44
Michelina DL.
Mi piace · Rispondi · Ieri alle 0:52
Lilly C. Sì preoccupa xkè siamo in tanti? Vorrei contare quanti le hanno scritto. ….migliaia???
Mi piace · Rispondi · 3 · Ieri alle 8:45
Rosanna Z. Ma si dai … Ti pare che sia una risposta?
Mi piace · Rispondi · 3 · Ieri alle 8:53
Mapi L. Alibi PRONTO.Lilly
Mi piace · Rispondi · 4 · 23 ore fa
Lilly C. Volpona. …ma non ha a che fare con cretini….
Mi piace · Rispondi · 6 · 23 ore fa
Lilly C. Cmq scusa puerile….
Mi piace · Rispondi · 5 h
B.Rina E NOI VOTEREMO NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
Mi piace · Rispondi · 3 · Ieri alle 11:58
Pina S. E NO SARA’. PER SEMPRE!!!!
Mi piace · Rispondi · 1 · 22 h

Salvatore S.
4 h

Siamo perfettamente in linea con la prassi e la legislazione finora prodotta sulle salvaguardie dalla commissione lavoro Camera plenipotenziaria su questa materia. L’on. Gnecchi lo sa benissimo, faccia quello che ritiene, chieda ancora una volta al Miur. Ma non preannunci scuse, si preoccupi dalla volontà politica del governo, del suo partito e del suo premier. E’ quella che decide e non c’è nessuna ragioneria dello stato, organismo tecnico del mef, che ha il potere di porre veti al parlamento e al governo. C’è una posizione ufficiale del comitato civico quota96scuola che chiede: 1) fissare il numero massimo di 2000 unità quota96scuola che possano andare in pensione da settembre 2016 decorrenza giuridica ed economica nella data effettiva che probabilmente sarà il 1 gennaio 2017; 2) richiesta di audizione urgente presso la Commissione Lavoro Camera per spiegare tempi e modalità del pensionamento nella scuola e le ragioni della richiesta di cui al punto precedente. L’on. Gnecchi sa benissimo che il Miur non è in grado di fornire un numero preciso in tempi brevi e sa benissimo che la ragioneria dello Stato deve attenersi alla volontà politica e calcolare soltanto gli oneri derivanti dal numero massimo che verrà indicato, sono spiccioli e rientrano negli stanziamenti del capitolo esodati. Gli exquota96scuola sono tutti almeno 64enni e si avviano a raggiungere i requisiti max entro due anni, sono quattro soldi, meno di un terzo di quelli previsti nel 2014. La commissione Lavoro (pubblico e privato) dia un segno di ravvedimento e lo faccia subito, rientra nelle sue competenze. Ai colleghi un invito a scrivere al presidente Damiano e a tutti i gruppi parlamentari presenti in Commissione.

Rossella D. Ma certo…Ieri alle 11:35

Rossella D. Salvatore S. e con la lega abbiamo contatti? Parlare con loro forse puo’ servire visto che hanno proposto un disegno di legge in cui i quota96 sono presenti
Mi piace · Rispondi · 2 · Ieri alle 11:37 · Modificato

Antonino T. Figurati se non abbiamo capito, il PD ci ha solo presi in giro. Mi piace · Rispondi · 2 · Ieri alle 11:52

Maria Laura C. ho un certo sentore: questi ci fregheranno ancora una volta.Aspettano che andiamo via per età o per altro!!!! Mi piace · Rispondi · Ieri alle 12:45

Elisa Sala M. Loro preferiscono “per altro” così continuano a risparmiare ……
Mi piace · Rispondi · 3 h

Salvatore S. Bisogna cercare di avere contatti con tutti compresa la Lega ma si sappia che decide il PD e il governo. Non vorrei far ridere nessuno, vista la situazione, ma sul disegno di legge per l’ottava salvaguardia di Damiano e quindi del PD oggi scadono gli “emendamenti”. Poi si dovrebbe passare all’esame di questi emendamenti, all’unificazione dei testi di altri PDL se possibile, etc. Vedremo cosa decidono domani 2 agosto. Mi piace · Rispondi · 3 · 22 h · Modificato

That’s all folks
 505ad3c84cc53ef72fe113191580a23c
 Non ne posso più! Iniziato il lavoro alle 14:00 terminato alle 17:30 – Franco

4 commenti on “CCQ96, Giuliana e On. Gnecchi”

  1. carla scrive:

    Immagino che fatica devi aver fatto! ho letto, ma ho saltato parecchio, anche perchè mlte cose (vedi risposte gnecchi) erano ripetute più volte! Tutto un pò schizofrenico, Molti chiaramente distrattti e non aggiornati, probabile frequentazione discontnua Molto meglio il nostro blog! Secondo me, come altre volte hanno fatto, lorsignori hanno annusato il nostro documento e, facendo finta di nulla, ne hanno approntato uno tutto loro. Vuoi mettere la soddisfazione? (PS: ora mi odieranno)

  2. carla scrive:

    Immagino che fatica devi aver fatto! ho letto, ma ho saltato parecchio, anche perchè mlte cose (vedi risposte gnecchi) erano ripetute più volte! Tutto un pò schizofrenico, Molti chiaramente distrattti e non aggiornati, probabile frequentazione discontnua Molto meglio il nostro blog! Secondo me, come altre volte hanno fatto, lorsignori hanno annusato il nostro documento e, facendo finta di nulla, ne hanno approntato uno tutto loro. Vuoi mettere la soddisfazione? (PS: ora mi odieranno)

  3. Per dirla con Martin Esslin (Il teatro dell’ assurdo), Eugene Ionesco o Samuel Beckett non avrebbero saputo inventare niente di tanto surreale come la nostra vicenda….(Grazie Franco).

    • carla scrive:

      In tutti i sensi………………. Poi, ad aggravar le cose, come hai deto tu, i capponi di renz(i) sono stupidi e, pur avviati a imminente morte sicura, non rinunciano a beccarsi tra loro…..


Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...