Home page old

Quanto rimosso dall’Home Page, se vi serve, cercatelo nel sottomenù Old stuff

Quota96

Tutti i Quota96 in pensione!
Precari assunti!
LA LOTTA CONTINUA

LA SCUOLA NON SI ARRENDE

siamo tutti “contrastivi”!
Referendum contro la 107
… forse ce l’abbiamo fatta …

4s

Siamo stufi di aver pazienza, insegniamo disobbedienza!

pietre

Resta solo la lotta di chi vuole abbattere la riforma Fornero, con noi in testa per la palese violazione dell’anno saltato, il famigerato 31/12/2012 desaparecido dalle circolari di pensionamento MIUR. Resta la lotta sui territori, dove è possibile organizzarsi, e ovunque vadano a mettere la faccia in pubblico i ras del MIUR, con Flash Mob e pressando sulle pensioni e quota 96, ribadisco l’importanza delle alleanze di cartello. Il tempo è finito.

Non dobbiamo mollare, insieme a tutti gli alleati trovati.
Lotta dura per il diritto alla pensione!

Saranno pubblicati a tutti tutte articoli, analisi e/o proposte articolate. (devono essere firmati).

Il sito non costituisce testata giornalistica, non ha comunque carattere periodico ed è aggiornato secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001.” Le foto e i contenuti sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione dei contenuti.

10.297 commenti on “Home page old”

  1. quota96 scrive:

    @ Salvatore
    Ti ho inviato la email del documento con considerazioni da tenere ben presente prima di uscire.

  2. Rodolfo scrive:

    Ciao quest’anno sarei andato in pensione,prima della fornero, ed e’ dal 2011 che mi do’ da fare (contribuii alla prima raccolta firme nel 2011 che si risolse in un nulla pur avendo avuto enorme seguito , per scioglimento anticipato delle camere con napolitano).
    Mi sono visto allungate la vita lavorativa di ben 5 anni e mezzo. E per un sffio nel 2011 non rientrai nella salvaguardia (l 104 depennata.)Vorrei quindi dirvi che penso ,come leggo qui oggi, che solo la lotta paga.
    E allora credo che darsi da fare tutti per la riuscita dello sciopero generale in ottobre possa essere estremamente importante e utile anche per quota 96 ..Nella mia scuola e ‘ dura,c’e’ molta rassegnazione ma continuo a “rompere le scatole” ai collegi perche’ si sta diffondendo una agitazione profonda insieme a delusioni “professionali” per non essere stati inseriti nell’elenco insegnanti meritevoli e altro che tralascio per spazio.
    La lotta per la pensione e il lavoro dignitoso equivale a lottare politicamente contro il pd che con il referendum costituzionale si propone di accelerare la nascita del partito nazione e consolidare la politica neoliberista che da tempo e’ il vero programma del governo attuale.
    Riprenderci il diritto alla pensione insieme alla lotta contro la buona scuola impone secondo me contribuire alla riuscita di questo sciopero generle annunciato prima per la fine di settembre,poi per ottobre,a causa dello spostamento dellla data referendiaria.

    • quota96 scrive:

      Sono d’accordo la lotta paga e lo sciopero del 21 ottobre può essere un passo importante …
      ma dopo lo sciopero unitario del 5 maggio cosa hanno fatto i confederali per dare continuità al più grande sciopero del comparto contro la Buona S(cu)ola di Renzi?

    • carla scrive:

      Sono perfettamente d’accordo, ma oltre allo sciopero, propongo – ancora e sempre- anche iniziative eclatanti singole, perchè, come dimostrano le esperienze che ho fatto io, il messaggio passa e può colpire l’opinione pubblica distratta e disinformata dai giornali di regime e dalla grancassa dei sedicenti esperti che vi scrivono.

  3. Francesco scrive:

    Non vorrei essere presuntoso, ma interrogazione parlamentare Pannarale mi sembra fosse su nostra sollecitazione.ignoranza Giannini è abissale, in quanto INPS non ha i dati, in quanto erano gestione INPDAP e non li sanno, in quanto per i salvaguardati della IV e VI salvaguardia INPS ha dovuto ricorrere agli ufficiali provinciali ex provveditorati (ufficio pensioni) per avere la conferma se chi era nella salvaguardia aveva gli anni dichiarati. CHi di noi è andato in pensione, fa domanda a INPS , ma è sempre ufficio pensioni UST o USP come li chiamano adesso a mandare a INPS i dati dei nostri contributi, tanto che se si va a INPS a chiedere se la nostra richiesta di andare in pensione è completa e possiamo stare tranquilli, ci dicono che aspettano i documenti da INPS.
    SPesso INPS si è lagnata del fatto che la scarsa collaborazione degli UFfici MIur nel disbrigo delle pratiche per la salvaguardia avevano ritardato la chiusura della pratica.
    HO detto ignoranza per non dire malafede, basta farsi prendere per i fondelli. IL Miur gestisce circa un milione di dipendenti, di cui pochissimi sono quota96, inps gestisce 20 milioni di pensionati e altrettante pratiche di lavoratori, ecco al MIUR trovino il tempo di sanare la situazione invece di rovinare la scuola con le loro idee bizzarre di scuola!

  4. Francesco scrive:

    non “aspettano documenti da INPS” ma ” aspettano documenti da uffici MIUR”

  5. Francesco scrive:

    Da un documento della rete degli esodati.

    ………..
    Con tre precise interrogazioni parlamentari si è richiesto al Ministero del Lavoro di verificare il numero degli “esodati” non ancora salvaguardati; le risposte fornite al Parlamento dai Sottosegretari sono le seguenti:

    Interrogazione n. 5-030439 On. Gnecchi ed altri del 15.10.2014. Risposta del Governo, su dati INPS: Gli “esodati” non salvaguardati sono 49.500. Al netto di quanti interessati con la LdS 2016 (26.300) restano 23.200 da salvaguardare
    Interrogazione n. 5-07569 Gnecchi. Risposta del Governo, su dati INPS: sono 10.600 il numero dei lavoratori collocati in mobilità a seguito di accordi stipulati in sede governativa e non governativa, entro il 31 dicembre 2011, che matureranno i requisiti pensionistici previgenti il cosiddetto decreto « Salva Italia » entro due o tre anni dalla fine della mobilità.
    Interrogazione n. 5-08687 Rizzetto che richiede il numero degli “esodati” postali over 2018: il Governo, su dati INPS, fornisce una dato approssimativo, individuando una platea pari a 82 lavoratori.
    Alla data odierna risultano pertanto meno di 34.000 gli “esodati” che hanno diritto, conseguentemente alle tre risposte governative alle 3 interrogazioni parlamentari, ad un provvedimento di salvaguardia

    Dall’ultimo Report sui sette provvedimenti di salvaguardia, diffuso dall’INPS il 10 c.m., emerge esplicitamente che i posti ancora a disposizione per un nuovo provvedimento di salvaguardia sono ALMENO 42.000.

    Infatti a fronte di una potenziale platea di 172.466 aventi diritto sono state accolte, o sono in giacenza, 130.028 domande.

    Risulta pertanto in modo inconfutabile che i posti MINIMI disponibili già consolidati (coperti da regolare finanziamento rimodulato con la Legge di Stabilità 2016) sono ben 42.438,

  6. Francesco Martino scrive:

    Secondo me il server ha problemi di aggiornamento, sembra bloccarsi ogni tanto, dovresti contattare chi ha fisicamente il server, potrebbe essere un problema loro ultimo commento non appare, ma dire qual’è ultimo lo sai tu, adesso compare Pio Francesco Martino francomartino@libero.it

    Franco:
    Il problema è negli US ho risolto con un bypass fatto in locale.
    nell’articolo sotto ho pubblicato tutti i post saltati.

    Ripartiamo dalla Homepage new questa rimane per consultazione.
  7. Tutti i commenti saltati nell’articolo indicato dal titolo.
    La discussione ed i commenti vanno fatti in questa nuova pagina

  8. quota96 scrive:

    Funzionerebbe anche questa pagina per i nuovi commenti, ma ho ancora problemi per i “nested comments”

    La nuova pagina per i commenti:
    Homepage new
  9. quota96 scrive:

    Mi hanno risposto gli “Happiness Engineer” (ne avessi avuto alle mani uno stanotte👿😈 ) dagli US. C’è un bug nella nuova versione di WordPress nei “nested comments” soprattutto nelle pagine con “higth number of comments” … cercheranno di risolverlo.

    Se vedete che non compare una vostra risposta ad un post, inserite un commento nuovo con in testa:
    In risposta @ xxxx


Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...